arredaclick pareti divisorie top
Arredamento

Le soluzioni di design per separare gli ambienti di casa

Vuoi separare due ambienti di casa, come il soggiorno dalla zona cottura, o ritagliarti una piccola zona da dedicare allo studio, al lavoro o a un hobby, senza però creare una netta divisione tra gli spazi?

È possibile delimitare due aree, facendole dialogare, con alcuni accorgimenti che coniugano funzionalità, privacy ed esigenze di design. Vediamo come.

Pareti divisorie in cartongesso

Pareti divisorie

Foto da blog.casa.it

Una soluzione mutuata dagli uffici eppure particolarmente efficace anche in ambiente domestico: le pareti divisorie in cartongesso sono perfette per separare, ad esempio, la zona cottura da quella living, isolando i vapori e gli odori della cucina.

Su queste strutture, economiche e discrete, è anche possibile installare una o più mensole, per abbellirle e guadagnare ulteriore spazio. Senza poi dimenticare la possibilità di decorarle, dando un tocco di colore e fantasia all’ambiente.

Porte scorrevoli in vetro

Parete divisoria in vetro

Foto da cosedicasa.com

La porta scorrevole è, per definizione, funzionale e pratica: permette di adattare di volta in volta gli spazi in base alle esigenze del caso, separando gli ambienti oppure godendo dell’effetto open space.

In particolare, quelle in vetro rappresentano una buona soluzione per ottimizzare lo spazio senza rinunciare alla luminosità d’insieme dell’ambiente.

Separé creativi

Pareti divisorie

Foto da arredaclick.com

Perché non piazzare un pannello decorativo, un acquario, o più semplicemente uno scaffale o una libreria? Ci sono soluzioni per tutti i gusti, che danno la possibilità di sfoggiare creatività e fantasia.

Il separé dev’essere un elemento di arredamento utile e soprattutto discreto: un’occasione per razionalizzare lo spazio e dare un tocco di colore alla stanza. Basta scegliere la soluzione che fa al proprio caso per avere un ambiente dal design personalizzato.

Foto top articolo: arredaclick.com

Potrebbero anche interessarti...

Nessun commento

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.