Salone del Mobile Milano

Zatoo Designstudio: ecosostenibilità e arte al servizio del design

Nobilitare gli scarti. Dar loro nuova forma e nuova vita, fino a renderli protagonisti di un oggetto dal design sorprendente: è con questo obiettivo che Zatoo Designstudio ha dato vita a Squaredlayers.

Realizzato da GMC Arredamenti, il tavolo sarà presentato in anteprima durante il Fuorisalone all’interno di DIN, evento organizzato da Promotedesign in via Massimiano 6, area Via Ventura.

La sua è un’anima ricca di storia e di attimi passati. Il multistrato che ne compone struttura e piano d’appoggio proviene da ritagli di lavorazione.

Ricomposto, dà vita a un complemento d’arredo ecosostenibile, bello come solo chi ha una storia da raccontare può essere.

zatoo designstudio fuorisalone 2015 4

Al piano base – elemento fisso – si possono ancorare, mediante un perno metallico filettato, diversi tipi di supporto; l’interposizione di strati di fogli d’alluminio regala chiarezza alla composizione.

Ma la vera sorpresa è racchiusa nello strato finale del piano. Va in scena qui la rivoluzione del concetto di tovaglia: uno strato sottile (in materiale plastico, metallo verniciato, acciaio inox o in film vinilico applicato su forex, per una totale leggerezza e una personalizzazione a 360°) che, fissato alla superficie del tavolo, può essere facilmente rimosso e sostituito con un altro, diverso per colore o finitura.

Come fosse un gioco glamour. Come se la moda abbracciasse il design.

È una riuscitissima contaminazione, un po’ come quella che caratterizza Colourbox, l’altro progetto che Zatoo Designstudio proporrà all’interno di DIN.

Presentata per la prima volta al pubblico durante la Design Week 2013, l’originale sedia ricorda una scatola piena di pastelli a cera, o di gessetti colorati. Solo che al posto dei pastelli ci sono coloratissimi e morbidi cuscini in poliestere riciclato.

zatoo designstudio fuorisalone 2015 3

Meet Zatoo Designstudio

Zatoo, come Zappettini (Martina) + Tunesi (Valerio). Solo che, al posto del TU, troviamo un TOO. TOO Come “elasticità variabile aggregativa”.

Perché l’imprevedibilità e la versatilità sono le principali caratteristiche dei prodotti che i due architetti, insieme, realizzano. Il loro è un sodalizio di lunga data.

Erano gli Anni ’90 quando, fianco a fianco, davano vita a progetti d’architettura urbana e territoriale.

Oggi, Martina e Valerio firmano un design chiaro, semplice e bello, in costante bilico tra gioco e disciplina.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Per maggiori informazioni: Zatoo Designstudio

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.