cucinare con abbattitore
Cucina

Abbattitore: un nuovo elettrodomestico in cucina

In un’era in cui il cibo, e la sua preparazione, è sempre più un elemento di cui parlare, da cucinare con cura anche in casa, arrivano in cucina nuovi elettrodomestici. In questo caso parliamo dell’abbattitore, che è “nuovo” solo per modo di dire. Si tratta infatti di un elettrodomestico che da sempre fa parte delle cucine professionali, ma che negli ultimi tempi sembra voler entrare di prepotenza anche nelle nostre case.

Un abbattitore di temperatura è un elettrodomestico in grado di abbassare rapidamente la temperatura di un alimento, dalla cottura a -40°C in poche decine di minuti.

Perché utilizzare un abbattitore

L’utilizzo dell’abbattitore è di fondamentale importanza per diverse motivazioni. La principale è prettamente correlata alla salubrità degli alimenti. Quando un cibo si raffredda lentamente al suo interno hanno la possibilità di formarsi moltissimi batteri; mettendolo in un normale freezer congeliamo anche i batteri e gli altri microorganismi presenti nell’alimento.

Per poterlo consumare, una volta scongelato, sarà necessario riscaldarlo ad alta temperatura, in modo da uccidere la maggior parte dei batteri. L’abbattitore consente di diminuire le tempistiche del raffreddamento dei cibi.

Quindi una crema bollente, appena preparata, sarà fredda in pochi minuti, per poi congelare altrettanto rapidamente. Questo permette di diminuire la presenza di batteri negli alimenti, rendendoli più salubri. Appare quindi ovvio come siano le cucine professionali quelle in cui l’abbattitore di temperatura ha fatto le sue prime apparizioni.

Conviene anche ricordare poi che alcuni regolamenti a livello europeo e italiano obbligano i ristoranti a passare in abbattitore alcuni alimenti prima di servirli, come ad esempio il pesce da mangiare crudo, come quello del sushi o del sashimi.abbattitore vantaggi cucina di casa

Una questione di texture

Le motivazioni per utilizzare l’abbattitore, anche a casa, sono chiare. Conviene però ricordare che l’utilizzo di questo elettrodomestico è diffusa anche perché consente di conservare meglio gli alimenti, anche per quanto riguarda le loro caratteristiche organolettiche.

All’interno di un alimento che viene congelato lentamente si formano enormi cristalli di ghiaccio; quando lo scongeliamo questi cristalli si rompono, rendendo le carni dei pesci flaccide, la frutta inconsistente, la carne con una texture bizzarra. L’abbattitore invece porta il cibo a basse temperature in tempi brevissimi, questo consente la creazione di cristalli fini e di dimensioni minime.

Quando il cibo viene decongelato apparirà come fresco, senza subire alcun tipo di modificazione a livello di texture e di consistenza. Inoltre raffreddare i cibi in abbattitore ne aumenta il periodo di conservabilità.

Un buon abbattitore

Un abbattitore è un elettrodomestico che alcuni potrebbero assimilare a un freezer. In realtà però si tratta di un apparecchiatura ben diversa. Prima di tutto perché in un freezer o in un frigorifero sarebbe opportuno posizionare solo alimenti a temperatura ambiente, altrimenti si rischia di sovraccaricare il motore di raffreddamento.

Inoltre perché l’abbattitore consente di diminuire la temperatura di un alimento in tempi brevissimi.

Ovviamente per chi intende usare questo tipo di elettrodomestico con grande frequenza è importantissimo che abbia un’efficienza elevata. Altrimenti si rischia che il conto della bolletta elettrica lieviti a dismisura.

Potrebbero anche interessarti...

Nessun commento

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.