decorare casa con i quadri
Idee e consigli

Come arredare la casa con i quadri

Dare un tocco in più alla propria abitazione non è semplice, specialmente se si punta su un arredamento minimal, il quale, come è risaputo, è caratterizzato da pochissimi elementi d’arredo. La stessa difficoltà si riscontra anche in tutte quelle abitazioni piccole, dove non si ha molto spazio per giocare con gli arredi.

A questo punto potrebbe sorgere spontanea la domanda: come fare in questi casi? Una soluzione potrebbe essere quella di decorare le pareti con dei quadri, capaci immediatamente di conferire un aspetto personale e ricercato ai diversi ambienti, senza sacrificare spazio importante.

Perché scegliere delle opere uniche?

Prima di comprendere come arredare la zona notte e la zona giorno con i quadri, è bene capire quali sono le opere da preferire per arricchire la propria casa senza commettere errori. In ogni caso, la scelta migliore è quella di optare per opere uniche, come quelle proposte da Galleria Raffaello o altre gallerie specializzate nella vendita di opere d’arte.

Questo termine indica i quadri che è possibile acquistare in una sola copia, poiché non ne esistono altre identiche in commercio, come invece avviene con le serigrafie e le stampe, che sono prodotte in serie. Ciò significa poter avere in casa un pezzo unico. Si parla non di semplici immagini, ma di vere e proprie esperienze che consentono di personalizzare al massimo l’area della propria casa nella quale vengono esposte. Inoltre, con le opere uniche è facile conferire ad ogni zona l’atmosfera giusta, in base a ciò che si vuole comunicare.

Quadro con paesaggio per la camera da letto

Quadro con paesaggio

Quadri per la zona notte

La camera da letto, sia quella dei bambini che quella degli adulti, è una zona intima e confortevole. Pertanto, la scelta degli arredi e dei complementi d’arredo deve conciliare il sonno e il riposo di corpo e mente. Proprio per questo, anche la scelta dei quadri per camera da letto deve essere molto armoniosa. È preferibile, pertanto, orientarsi su colori freddi e sfumature delicate, capaci di rilassare la mente dopo una giornata stressante oppure di aiutare la concentrazione per la lettura oppure lo studio, in caso della cameretta dei bambini.

Per quanto riguarda le dimensioni dei quadri, il trend principale per le camere da letto con il letto matrimoniale è un quadro grande ed importante, che possa fare da sfondo al letto, quindi con la larghezza uguale a quella della testiera. Invece, nelle camere dei piccoli, sono molto gettonati i quadri dalle dimensioni differenti, da posizionare l’uno vicino all’altro, per dare movimento anche alla parete più anonima.

I disegni tra cui scegliere sono molteplici, in quel caso tutto dipende dalla propria fantasia e dal tipo di stile dell’arredamento. È fondamentale, però, per le camere dei bambini, coinvolgere anche loro nella scelta, in modo che possano orientarsi sulle raffigurazioni maggiormente adatte ad esprimere la loro personalità. Naturalmente, per avere maggiore margine di scelta è preferibile affidarsi a Centri d’arte ben forniti, che abbiano a disposizione innumerevoli tipologie di quadri, come Galleria Raffaello.

Quadro con ramo di ciliegio per la camera da letto

Quadro con ramo di ciliegio

Quadri per la zona giorno

La zona giorno, al contrario di quella notte, è più allegra e conviviale, poiché accoglie tutta la famiglia e gli ospiti per trascorrere del tempo insieme. Proprio per questo, anche i quadri per arredare le pareti devono essere scelti secondo tali criteri.

Per dare un tocco di luminosità, ad esempio, si consigliano dei colori caldi ma non troppo vividi, come ad esempio il giallo paglierino, il color crema oppure le sfumature pastello del blu e del verde. Tuttavia, se si ha un arredamento piuttosto minimal, non è necessario per forza giocare sui contrasti: si può anche dare un tocco chic ed ordinato optando per quadri monocromatici oppure in bianco e nero, dalle linee precise ed ordinate.

Anche le cornici giocano un ruolo importante, poiché possono dare importanza al quadro e “scomparire” quasi nella parete, oppure diventare protagoniste. Ad esempio, una cornice in legno, si abbina perfettamente ai mobili in stile vintage. Anche in questo caso, il ruolo del rivenditore è centrale, in quanto potrà consigliare l’acquirente il tipo di cornice più adatta all’opera scelta, per questo risulta essenziale affidarsi a professionisti del settore, come Galleria Raffaello.

Una volta scelti i quadri, bisogna comprendere però dove posizionarli per non ottenere un effetto troppo caotico. Bisogna, quindi, prediligere le zone dove non vi sono suppellettili (ad esempio mensole, appendi panni, ecc.). Se si ha intenzione di appendere un quadro in corrispondenza del divano, la regola è la stessa che nella stanza da letto: bisogna accertarsi che la grandezza del quadro sia sufficiente a corrispondere con i braccioli del divano. In questi ultimi tempi, però, si è diffusa anche l’usanza di non appendere i quadri, ma di poggiarli direttamente su alcuni mobili.

Quadro "La torre di Orsogna" per la camera da letto

Quadro “La torre di Orsogna”

Quadro con composizione floreale

Quadro con composizione floreale

Quadro "Battaglia all'alba"

Quadro “Battaglia all’alba”

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.