come arredare bagno piccolo mobili 4
Bagno

Bagno piccolo: quali mobili scegliere?

La normativa impone un minimo di 4 mq nella realizzazione del bagno principale, che già di per sé non rappresenta una grande superficie a disposizione, mentre quelli secondari e di servizio hanno spesso dimensioni ancora più ridotte e hanno un’illuminazione naturale limitata o assente.

Quali mobili bagno, sanitari, accessori e materiali utilizzare in questi casi? Come dipingere le pareti e che rivestimenti scegliere, per sfruttare e ottimizzare al meglio il poco spazio a disposizione?

Arredare un bagno piccolo al giorno d’oggi non è complicato, ma bisogna rispettare poche e semplici regole per realizzare un ambiente bello da vedere e da vivere, che sia pratico e funzionale.

Arredo bagno

Evita di realizzare soluzioni troppo elaborate e preferisci mobili bagno monoblocco. A parità di volume e superficie, infatti, l’utilizzo di moduli di diverse dimensioni rende l’ambiente più frammentato e di conseguenza più piccolo.

Una soluzione omogenea, proporzionata e lineare è sempre da preferire quando le dimensioni della stanza da bagno sono ridotte, perché aumenta la percezione dell’ordine e di conseguenza anche dello spazio abitato.

Mobili bagno e lavabi profondi 37-40cm

Le misure e le profondità standard dei mobili bagno sono solitamente di 50 cm o più, ma le collezioni bagno sono solitamente disponibili anche in soluzioni con profondità minori, che vanno dai 37 ai 40 cm, sia che si tratti di mobili monoblocco con lavabi integrati o arredi con lavabi d’appoggio.

Queste dimensioni andranno benissimo anche per bagni principali.

come arredare bagno piccolo mobili 1

Mobili bagno e lavabi profondi 20-25 cm

Dove gli spazi sono notevolmente ridotti anche un mobile bagno profondo 37-40 cm può risultare ingombrante.

In questo caso possiamo trovare in commercio soluzioni bagno che prevedano basi e lavamani di profondità ancora più limitata, di 20-25 cm.

Naturalmente questa soluzione si adatta bene a un bagno di servizio o per gli ospiti, mentre è da scartare per un bagno principale.

Specchi di grandi dimensioni

Le specchiere hanno proprietà magiche! Riflettono sia l’ambiente che la luce naturale o artificiale che sia.

Il consiglio è di farne largo uso: le pareti sulle quali verranno montati non saranno più percepite come un limite e una barriera e il bagno risulterà più spazioso e più luminoso.

Utilizzando uno specchio contenitore potrai guadagnare ulteriore spazio e volume.

Disposizione mobili in verticale

È sempre preferibile sfruttare al massimo la disposizione dei mobili bagno in verticale sulla parete, utilizzando pensili e colonne adatte allo scopo.

In questo modo aumenterai il senso di verticalità e altezza del bagno e allo stesso tempo andrai a occupare la minor superficie di pavimentazione e passaggio possibile.

come arredare bagno piccolo mobili 2

Sanitari di 45-50 cm

Generalmente vaso e bidet hanno una profondità intorno ai 55-60 cm, ma sanitari con profondità di 45-50 cm sono proposti ormai da quasi tutti i produttori, sia nella versione a terra sia nella versione sospesa a parete.

Quest’ultima è da preferire rispetto a quella a terra, poiché regala un maggiore senso di ordine, pulizia e ampiezza.

Dove possibile, è meglio disporre i sanitari in linea piuttosto che uno di fronte all’altro e se lo spazio è veramente ridotto, puoi eliminare il bidet in favore di un unico sanitario wc con doccetta, che verrà utilizzata per la pulizia delle parti intime.

Doccia angolare

I modelli che si adattano meglio a un bagno di dimensioni ridotte sono quelli semicircolari e posizionati in un angolo della stanza da bagno.

Proprio perché gli angoli sono spesso mal sfruttati, andrai così a occupare uno spazio che altrimenti andrebbe sprecato e senza limiti, spigoli e angoli vivi. In questo modo aumenterà la percezione e il senso di ampiezza del locale.

Vasca da bagno

Le misure classiche di una vasca da bagno sono di 170cm in lunghezza e 70 cm in profondità.

In un bagno piccolo anche i centimetri fanno la differenza. Generalmente vasche con una lunghezza di 160 cm possono risultare confortevoli per la maggioranza delle persone.

Bedroom and ensuite bathroom designed by Laura Sole

Accessori bagno

Lo stretto indispensabile: non cedere alla tentazione di inserire accessori di ogni tipo, quando non necessario.

Prediligi le soluzioni compatte e installa o posiziona solo gli elementi strettamente indispensabili. Più accessori, molto spesso inutili, corrispondono a più disordine e questo contribuirà a rendere più opprimente l’ambiente.

Ordine e pulizia invece aumentano la percezione di un locale più spazioso.

Luce e colori

Spesso i bagni secondari, di servizio o per gli ospiti, sono posizionati in punti della casa poco illuminati o addirittura privi di luce naturale.

In questo caso sarà necessario realizzare all’interno del bagno tinteggiature delle pareti e utilizzare finiture dei mobili bagno che abbiano colori neutri e chiari, perché queste tonalità permettono una riflessione e riverbero maggiore della luce all’interno della stanza.

Allo stesso modo sono da preferire materiali e finiture lucide per l’arredo bagno e brillanti o perlate per le tinteggiature, perché come i colori chiari, le finiture lucide favoriscono la riflessione della luce, amplificando il senso di ampiezza del locale.

bagno piccolo

Pavimenti e rivestimenti

Sono sempre da preferire pavimentazioni in gres o di ceramica in tonalità chiare e luminose, in modo che possano diffondere la luce nell’ambiente.

Scegli formati e dimensioni delle piastrelle abbastanza grandi, perché quelli più piccoli hanno più fughe e interruzioni e riprendendo lo stesso discorso già fatto per i mobili bagno sulla percezione degli spazi.

Al giorno d’oggi, anche la resina è un grande alleato, perché può essere utilizzata sia a pavimento sia a parete e permette la realizzazione di superfici continue, prive di fughe, lucide, brillanti e luminose.

Consigli finali

Il dettaglio è importante, ma lo è molto di più l’ambiente e il bagno nel suo complesso, quindi cerca di non innamorarti subito di un mobile, di un accessorio o di un elemento.

Definisci innanzitutto lo stile che dovrà avere il tuo bagno: successivamente ogni scelta verrà da sé.

Potrebbero anche interessarti...

Nessun commento

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.