Vivere la casa

Camino senza canna fumaria come funziona e quanto scalda?

Il risparmio energetico è un tema di grande attualità che riguarda ambiti molto differenti, come quello residenziale e quello industriale, giusto per fare qualche esempio. Nel caso del settore residenziale, la voce di spesa maggiore è quella del riscaldamento, per questo le abitazioni più recenti sono costruite rispettando i criteri di ottimizzazione energetica, che consentono di riscaldare casa consumando meno energia.

A questo proposito, tra i sistemi di riscaldamento disponibili esistono i caminetti moderni senza canna fumaria, che rappresentano una valida alternativa nel caso di appartamenti in cui non sia possibile installare caminetti tradizionali a legna.

I caminetti moderni British Fires, oltre ad essere ecosostenibili, sono oggetti di design e si contraddistinguono per funzionalità, bellezza e rapidità d’installazione. Questo tipo di camini, inoltre, riesce a ricreare la magia ed il calore di un focolare in qualsiasi ambiente senza le problematiche di un camino a legna.

Caminetti senza canna fumaria: risparmio energetico ed ecosostenibilità

Oggi nella scelta delle abitazioni si presta sempre più attenzione all’isolamento termico ed al riscaldamento. Ecco perché le case di nuova generazione sono costruite in modo tale che occorra meno energia per poterle riscaldare riducendo impatto ambientale e spese.
La possibilità di inserire un camino senza canna fumaria in qualsiasi tipo di abitazione è un’innovazione importante in tal senso, poiché risolve l’esigenza di chi vorrebbe avere un elemento di design molto caratterizzante come un caminetto senza dover fare complicati lavori di ristrutturazione.

Il caminetto senza canna fumaria assolve quindi due funzioni: riscalda superfici di diversa ampiezza come un soggiorno ed è un oggetto di design che personalizza l’ambiente in cui è collocato.

Per rendersene conto, basta osservare le foto di questo tipo di camini collocati in appartamenti moderni: chiunque si trovi in quella stanza non potrà fare a meno di notarli e resterà sorpreso dalla somiglianza a un tradizionale caminetto a legna.

Come funzionano i caminetti senza canna fumaria

Vediamo in breve come funzionano i principali tipi di caminetti senza canna fumaria.

Camini a bioetanolo

Un camino a bioetanolo funziona mediante l’utilizzo di un alcol biologico, perciò non necessita di nessuna rete elettrica o gas.
Nel caso di ambienti dalla metratura ridotta dove non è possibile fare grandi modifiche, il camino a bioetanolo è un’ottima soluzione perché può essere incassato a parete o appeso, quindi è piuttosto semplice decidere dove collocarlo e come disporre di conseguenza il resto dell’arredamento.

Questo tipo di camino riscalda grazie alla combustione del bioetanolo, un alcol di origine biologica, inserito nel serbatoio e assorbito dalla pietra ceramica. Una volta acceso il camino, l’alcol resta all’interno della pietra mentre la fiamma è generata dai vapori dell’alcol ed è molto simile a quella del camino a legna, senza l’inconveniente del fumo e della cenere.

Camini elettrici

Si tratta di una tipologia di camini molto diffusi in America e nel Regno Unito, mentre in Italia questo prodotto è relativamente nuovo e non tutti conoscono i vantaggi e le peculiarità dell’avere un camino elettrico in casa.

Per funzionare necessita, ovviamente, di essere collegato a una presa della corrente e quindi è molto semplice da installare.

La differenza principale rispetto ad altri camini tradizionali sta nell’assenza di reale combustione, poiché nei camini elettrici c’è un effetto visivo che può essere attivato anche separatamente dalla funzione del riscaldamento.

Perciò si può scegliere di avere un camino elettrico unicamente per porre in risalto l’estetica di uno specifico ambiente, ma è utile anche nel caso in cui sia necessario raggiungere una determinata temperatura molto velocemente in una stanza, perché il calore generato è immediato. Come sempre, la velocità con cui si diffonde il calore dipende dalle dimensioni della stanza in cui si trova il camino e delle altre caratteristiche della casa.

Camini a gas

Tra i diversi tipi di camini a gas esistenti, prendiamo spunto dai modelli British Fires senza canna fumaria, suddivisi in:

Camini a gas con tecnologia catalitica: si tratta di caminetti senza canna fumaria che trasformano i gas combusti in vapore acqueo e anidride carbonica, possono persino essere appesi alla parete!

Camini a gas outdoor: non vanno trascurati gli spazi esterni di una casa, se si dispone di un terrazzo o di un giardino. Per questo esistono i camini a gas outdoor, o meglio i bracieri a gas, disponibili come tavolini alti da bistrot o bruciatori a gas, indispensabili per valorizzare uno spazio esterno senza creare fumo né cenere.

Camini a gas a flusso bilanciato: questo tipo di caminetti sono adatti anche ad ambienti come la zona notte, perché la combustione avviene in una camera stagna e non c’è emissione di anidride carbonica nell’ambiente.

In conclusione, i caminetti moderni senza canna fumaria sono l’ideale connubio fra design & praticità, una soluzione innovativa per arredare casa con uno stile riconoscibile e avere tutti i benefici che derivano dal calore di un camino.

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.