Studio e ufficio

Come arredare l’ufficio in casa: primi passaggi

Lo studio non sempre è tra le priorità di chi arreda o vuole riorganizzare la casa, ma anche in Italia, forse soprattutto a causa della crisi che spinge a reinventarsi, iniziano a prendere piede sempre di più i lavoratori tra le mura domestiche.

E così quella stanza che fino a poco tempo fa alcuni utilizzavano solo come sgabuzzino e deposito per la cyclette usata due volte in tutto riconquista l’antico prestigio tornando “lo studio”.

Spesso non è tra le fantasie segrete degli arredatori e degli appassionati di interni, ma con qualche trucco può riflettere la vostra personalità e diventare uno dei vostri luoghi della casa preferiti!

arredare studio ufficio in casa 3

Definite gli spazi

Prima di pensare agli arredi chiedetevi quali siano le vostre priorità e rispondete a queste domande:

  • Vi piace il posto  predisposto o preferireste lavorare in un altro locale della casa?
  • Di quanto spazio effettivo avete bisogno?
  • E’ un luogo abbastanza isolato dal resto della casa? (O ogni due minuti dovrete combattere contro il gatto che vi salta sulla scrivania o vostro figlio che vi gironzola intorno senza pace?)
  • Potrete lavorare con tutti i comfort? (Senza avere portatili sulle ginocchia o soffitti mansardati troppo vicini alla testa quando vi alzate dalla scrivania?)

Se avete risposto no, meglio valutare la situazione e dare un’occhiata qui per prendere un po’ di ispirazione.

Se invece avete risposto sì, procediamo!

Rendete lo studio più allegro

A nessuno piace lavorare in un posto vuoto e triste: portate allegria intorno a voi! Se non potete riverniciare le pareti o apportare grandi modifiche aiutatevi con oggetti colorati, come taccuini, post-it, fiori, scatoline e raccoglitori.

Con cose che vi servono anche per lavorare inizierete a rendere lo spazio più accogliente e pieno, senza esagerare.

arredare ufficio in casa 4

Scegliete bene i colori

Abbiamo appena detto che per decorare lo studio servono i colori, ma sceglieteli attentamente. Anche se il rosso è il vostro colore preferito, non è detto che sia quello giusto per lo studio.

C’è chi lavora bene in un ambiente dai colori vibranti e forti, ma anche chi ama i toni neutri e più discreti per potersi focalizzare solo su ciò che ha di fronte. Scegliete una palette di tonalità e se ne avete la possibilità puntate sui cuscini e sul colore della vostra sedia da scrivania.

Sfruttate le pareti

Lavorando si crea facilmente disordine. Per evitare che il caos prenda il sopravvento sfruttate fino all’ultimo centimetro le pareti intorno a voi, soprattutto in verticale.

Il muro davanti a voi può essere utilizzato con mensole di diverse dimensioni e altezze per riporre tutto ciò che vi serve a portata di mano durante le ore di lavoro.

Circondatevi di cose belle

Nello studio non tutto deve parlare solo del vostro lavoro. Che voi facciate un lavoro creativo o meno, circondarvi di cose belle e ricche di ispirazione vi aiuterà ad affrontare le ore di lavoro con maggiore spinta.

Oggetti d’arte, stampe, action figures o bamboline momiji: non importa cosa vi piaccia, l’importante è che vi renda un po’ più felici e che guardandoli vi ispirino o vi strappino un sorriso.

arredare studio ufficio in casa 1

Reinventate ciò che avete

Se vi piacerebbe cambiare la scrivania o la libreria vecchie ma non ne avete la possibilità ricorrete alle carte adesive e/o da pareti. Ormai sono disponibili in numerose fantasie e troverete sicuramente quella che fa per voi.

Se nei negozi però trovate solo carte adesive monocromatiche di vent’anni fa fate un giro sul web. Su Etsy ad esempio con la parola chiave “wallpaper” vi potrete sbizzarrire!

Pronti per riconquistare il vostro studio?

Potrebbero anche interessarti...

1 commento

  • Reply
    Federica
    10 Aprile 2019 at 15:15

    Ho inconsapevolmente seguito tanti dei tuoi consigli!
    Il mio studio è pieno di oggetti che mi tranquillizzano e mi aiutano a scaricare lo stress e anche se la scrivania è molto semplice e l’arredamento molto minimale, ho cercato di sfruttare le pareti appendendo calendari, poster, quadretti e pannelli con citazioni che mi rappresentano: ho aggiunto bordi per pannelli colorati, in modo da dare anche un tocco divertente.
    Volevo che – pur essendo un luogo dedicato al lavoro – lo studio riflettesse la mia personalità!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.