illuminare casa stanza
Idee e consigli

Come illuminare la tua casa, stanza per stanza

Predisporre la corretta illuminazione della casa non è un compito così semplice. Molte case anche al giorno d’oggi sono illuminate male: alcune tendono a essere troppo buie, soprattutto              quelle di vecchia costruzione, mentre le abitazioni moderne talvolta sono illuminate in modo eccessivo.

Trovare il giusto equilibrio quindi può essere una sfida, ma con i dovuti accorgimenti si otterranno ottimi risultati. Una casa ben illuminata, infatti, diventa subito più accogliente e piacevole da vivere ogni giorno.

È fondamentale avere a disposizione una vasta gamma di prodotti: per questo noi ti consigliamo di affidarti a negozi specializzati come IdeaLuceOnline, uno shop online tramite il quale potrai scegliere le lampade per la tua casa in tutta comodità grazie a un catalogo di oltre 10.000 prodotti per l’illuminazione di interni ed esterni.

Per ogni zona della casa ci sono diversi tipi di illuminazione. A seconda delle guide troverai diverse definizioni, ma noi per rendere le cose più semplici consideriamo tre macro-categorie:

  • illuminazione d’ambiente: la classica luce generale, di solito comprende il 75% dell’illuminazione della stanza. Si distribuisce in modo omogeneo, come accade con il lampadario in salotto;
  • illuminazione funzionale: aiuta nello svolgimento delle attività quotidiane, come tagliare le verdure sul piano di lavoro in cucina o lavarsi i denti davanti allo specchio del bagno;
  • illuminazione d’accento: evidenzia un’area specifica creando un punto focale per lo sguardo, ad esempio per valorizzare un quadro o un controsoffitto.

Ogni tipologia offre un effetto completamente diverso, tienilo a mente quando dovrai decidere quale utilizzare.

Vediamo come illuminare al meglio la tua casa, stanza per stanza:

Ingresso

Spesso l’ingresso viene sottovalutato e rimane un luogo della casa poco illuminato, ma è un errore, perché le prime impressioni in questo caso contano! L’ingresso può diventare il manifesto della tua dichiarazione di stile: qui gli ospiti avranno un’anteprima del resto della casa e delle sensazioni che proveranno. È importante creare un’atmosfera accogliente e pratica.

A seconda delle dimensioni potrai scegliere se utilizzare un grande lampadario o una lampada da terra, ma non far mancare in ogni caso dei punti luce per scarpiere, appendiabiti e armadi. Sopra una cassettiera o una consolle sarà invece una lampada da tavolo a creare un’atmosfera calda e invitante.

Corridoio

Come per l’ingresso, anche l’illuminazione del corridoio non va sottovalutata.  Spesso se ne parla poco perché il corridoio viene considerato una semplice zona di passaggio, un luogo transitorio e poco utile, ma è proprio qui che ci si può sbizzarrire con luci anche un po’ particolari o artistiche. Non avere paura di osare con scelte coraggiose, è qui che puoi inserire quella lampada strana e colorata che non avresti mai saputo dove mettere altrimenti.

Se hai un corridoio lungo o stretto possono essere sufficienti dei faretti da incasso, mentre se si tratta di uno spazio ampio, puoi ottenere un effetto gradevole con delle strisce led posizionate sia lungo il battiscopa, sia nella parte alta delle due pareti.

illuminazione ambiente casa

Sala

Entriamo nel vivo dell’illuminazione della casa. Il soggiorno si svolgono tante attività, spesso dedicate al tempo libero. Qui abbiamo bisogno di diverse tipologie di luci, dalle lampade da terra vicino al divano al lampadario per la luce d’ambiente, dagli accenti di luce nella parete attrezzata a una lampada da tavolo per la lettura.

Pensa a cosa fai maggiormente in questa stanza: leggi? Guardi film? Chiacchieri con gli amici? Per ottenere il meglio in base alle tue esigenze, utilizza i dimmer per avere un controllo totale su tutte le luci e poterne regolare l’intensità.

Immancabile un lampadario, utile per sottolineare lo stile di arredamento e avere a disposizione una luce omogenea all’occorrenza, ma altrettanto importanti sono le luci di accento, che valorizzano gli oggetti che rendono davvero nostra una stanza, come quadri, ricordi di viaggio, dischi, libri o piante.

Puoi evidenziare le diverse parti della stanza e creare una maggiore profondità inserendo diversi tipi di lampade. Per esempio, una plafoniera offre una luce generale, ma saranno le lampade da terra, i faretti direzionali o le strisce led sapientemente posizionate a creare l’atmosfera perfetta in ogni occasione.

Cucina

Non so se ti sia mai capitato, ma cucinare o lavare i piatti in una cucina poco illuminata è una delle cose più fastidiose che si possano sperimentare. In cucina, infatti, l’illuminazione è fondamentale quanto lo sono il buon cibo e l’ottima compagnia.

Oltre alla luce generale, che dovrebbe essere relativamente forte, non dimenticare le luci per il piano di lavoro, il lavello e i fornelli. Trovi molte soluzioni grazie a faretti LED a binario, applique da parete e strisce led. Più la stanza è grande, più sono necessari dei punti luce per sfruttare al meglio ogni angolo della cucina. Non trascurare le luci per i sottopensili e all’interno dei mobili, soprattutto se siamo in presenza di pensili angolari con zone buie al loro interno.

Per il tavolo da pranzo o l’isola funzionano molto bene le luci a sospensione, a patto che vengano installate alla giusta altezza e che siano in sintonia con lo stile di arredo della stanza.

Camera da letto e cameretta

Per creare un’atmosfera rilassante e accogliente in camera da letto l’illuminazione gioca un ruolo decisivo. Luci grandi e molto forti non sono l’ideale per un luogo nel quale relax e riposo la fanno da padrone: una luce d’ambiente va bene, ma sono i punti luci a essere i protagonisti. Le lampade da comodino o da tavolo sono più che sufficienti per creare uno spazio rilassante e ben illuminato.

Se in camera da letto sono presenti degli armadi, tieni in considerazione la loro illuminazione non solo esterna, ma anche interna: a volte si creano zone d’ombra che possono essere facilmente rimosse con luci automatiche che si attivano solo quando si aprono le ante dell’armadio.

In camera da letto è necessaria una combinazione di luci che tengano conto dello stile di vita di chi la utilizza e anche dell’età. Una cameretta per bambini, infatti, avrà bisogno di luci pensate anche per i momenti di gioco e svago, ma favorire al tempo stesso un riposo notturno perfetto. Per la zona notte dei più giovani sono molto utili i faretti a binario che possono essere orientati a seconda delle esigenze.

Bagno

L’illuminazione del bagno deve essere prima di tutto funzionale, chiara e soddisfacente, ma anche in questo caso si può completare l’arredo con lampade più decorative. Diversi punti luce contribuiscono a creare un’atmosfera confortevole.

La luce dello specchio deve essere posizionata in modo che non crei ombre spiacevoli sul volto, né tanto meno dare fastidio agli occhi. La luce del bagno deve essere luminosa e omogenea, in modo da facilitare operazioni quotidiane come lavarsi i denti, truccarsi o radersi.

La corretta illuminazione del bagno è un must: trovare la giusta illuminazione può fare la differenza anche per quanto riguarda la scelta dei colori delle creme o del trucco, controllare il colore dei capelli o verificare che i denti siano adeguatamente puliti!

L’illuminazione dallo specchio può risultare troppo intensa, soprattutto nelle prime ore del mattino appena svegli, quindi se possibile scegli un dimmer per l’interruttore della luce del bagno, così potrai abbassare o alzare le luci a seconda delle necessità, oppure posiziona delle strisce led che si accenderanno solo all’occorrenza, come di notte. Assicurati che tutte le lampade siano lontane e protette dall’acqua, soprattutto quelle vicino alla vasca da bagno o alla doccia!

Potrebbero anche interessarti...

Nessun commento

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.