organizzare cameretta bambini letti spazi
Angolo bimbi

Come organizzare al meglio la cameretta dei bambini

La cameretta è il luogo in cui i bambini passano la maggior parte del tempo quando si trovano a casa. Proprio per questo dev’essere pensata nei minimi dettagli, per renderla un ambiente il più accogliente e stimolante possibile.

Come sfruttare gli spazi

Uno dei maggiori problemi di chi si accinge a scegliere la cameretta bambini è l’ottimizzazione degli spazi. Generalmente infatti, in una camera che si rispetti, non devono mancare il letto, l’armadio per riporre i vestiti, una scrivania con contenitori per il materiale scolastico, un’area giochi e un tappeto sul pavimento. Non è sempre semplice pensare a tutto ciò quando si realizza per la prima volta tutto l’ambiente. Per non dover, quindi, sostituire l’intero arredamento una volta che il bambino cresce, è bene ragionare sin dalla sua nascita a quale possa essere la soluzione migliore per la propria casa, tenendo presente ciò di cui non si può fare a meno.

La prima regola essenziale da seguire è no al superfluo. Molto spesso i genitori tendono ad acquistare moltissimi mobili belli esteticamente, ma che poi non si rivelano pratici. Stesso discorso vale per i giochi e per i pupazzi. Il secondo consiglio da seguire è quello di tenere sempre tutto in ordine e suddiviso per categorie, sfruttando al meglio lo spazio presente. Come? Ad esempio aggiungendo degli scaffali, su cui si possono riporre giochi, libri, pupazzi e molti altri oggetti. Attenzione alla presenza di finestre: non riporre mai contenitori su cui i bambini si possono facilmente arrampicare al di sotto di esse. Oltre alla praticità la cameretta dev’essere quanto più sicura possibile. In quest’ottica, ad esempio, è bene agganciare gli armadi, gli scaffali e le cassettiere al muro per evitare che possano cadere addosso al bambino.

Le diverse tipologie di letti

Le esigenze di ogni famiglia sono differenti e, proprio per questo, esistono diverse tipologie di camerette sia singole che pensate per più bambini. Inutile dirlo, la parte principale di questo ambiente, dopo cui si andrà a realizzare tutto il resto dell’arredamento, è il letto. La posizione migliore è quella adiacente a una parete. Evitate di posizionarlo sotto a una finestra o al centro della stanza. Il primo consiglio è quello di evitare di acquistare strutture troppo alte, che a lungo andare possono rivelarsi scomode e anche pericolose.

I letti possono essere semplici strutture singole, da spostare in base alla necessità. In questo caso, è indispensabile avere un ambiente grande, in quanto possono occupare molto spazio. Per chi, invece, ha a disposizione una stanza di pochi metri quadri, le soluzioni migliori sono quelle che posizionano i letti uno sopra l’altro. Un esempio sono quelli a castello, ma anche quelli a soppalco. In famiglie con più figli, una delle soluzioni più amate è quella dei letti a scomparsa o scorrevoli. Tutte queste diverse opzioni puntano allo sfruttamento ottimale dello spazio. Da tenere in considerazione ci sono anche, infine, le strutture a incastro personalizzate.

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.