organizzare pulizie casa
Vivere la casa

Pulizie in casa: ecco come organizzarle!

Le pulizie domestiche non sono certamente un rito divertente per coloro che si ritrovano a gestire un’abitazione, ma qualcuno dovrà pur farle: ecco come renderle più organizzate.

Come organizzare in maniera efficiente le pulizie in casa

Si sa, prima s’inizia e prima si finisce, ma le pulizie di casa richiedono comunque del tempo e non tutti ne hanno così tanto a disposizione. Proprio per questo, abbiamo pensato di darvi qualche dritta per poter pianificare in maniera impeccabile questo momento così noioso della vita domestica. Oltre ad avere un buon macchinario per la pulizia dei pavimenti ed approfittare delle offerte di sacchi per aspirapolvere antiacaro quando è possibile, vi suggeriamo di fare una cernita di tutto quello che vi serve e non: ad esempio, le riviste vecchie così come le candele consumate ed altri oggetti inutilizzati in giro per la casa, saranno le prime cose da gettare! In questa maniera, inizierete ad eliminare tutto quello che non è indispensabile ed a tenere ciò che, invece, vi tornerà davvero utile in futuro.

Potrete anche gettare la pattumiera della cucina e del bagno, così da svuotare i bidoni e prepararli alla fase successiva di pulizia con un panno ed un detergente contro i batteri. Naturalmente, una routine domestica come questa prevede che alcuni ambienti siano puliti più volte a settimana, come nel caso del bagno, ed altri di meno come avviene per il salotto.

Preparare un piano settimanale delle pulizie casalinghe

Come abbiamo appena accennato, alcuni ambienti domestici bisogna pulirli con estrema attenzione più volte a settimana: nel caso del bagno, per esempio, si dovrà intervenire quotidianamente, igienizzando soprattutto le ceramiche con apposite salviette igienizzanti oppure utilizzando dei detergenti studiati proprio per questa funzione. Un’altra area della casa che richiede una pulizia quotidiana è la cucina e, più precisamente, i fornelli: in questa stanza, però, potrete pure fare delle pulizie più approfondite 2-3 volte a settimana, limitandovi quotidianamente solo alla pulizia delle piastre di cottura.

Per quanto riguarda la polvere presente in tutti gli ambienti, invece, consigliamo di procedere almeno tre volte a settimana: la polvere sui mobili si accumula con molta facilità durante l’intero anno e, addirittura, in altri momenti come l’inverno è presente ancor di più per via del riscaldamento acceso che genera come delle correnti d’aria nell’appartamento.  A tal proposito, dovrete munirvi di panni o stracci catturapolvere, così da poter catturare in maniera efficace lo sporco ed intrappolarlo una volta per tutte.

Come effettuare le pulizie in casa con sostanze naturali

Se non desiderate acquistare più prodotti o detergenti specifici per la pulizia del bagno, della cucina o dei pavimenti, il nostro suggerimento è di optare per ingredienti naturali che troviamo comunemente nelle nostre case.  Ma di cosa stiamo parlando? Tra i prodotti che possiamo sfruttare per la pulizia dei vetri, del forno, del frigo, ma anche per eliminare il calcare dai rubinetti vi sono il limone, l’aceto di vino bianco ed il bicarbonato. Mixando il succo del limone insieme al bicarbonato è possibile pulire quasi tutto all’interno della nostra abitazione; la stessa cosa accade con l’aceto che può essere una valida alternativa per combattere i germi, distruggendoli immediatamente.

Il bicarbonato, ad esempio, può essere sfruttato per creare una sorta di pastella con il sale ed una tazza d’acqua. Questo miscuglio sarà in grado di sconfiggere i resti delle incrostazioni rimaste sulle pareti del forno, facendolo tornare a brillare; il nostro consiglio è di provare dapprima su un’area piccola del forno, così da vedere se non vi sono degli effetti indesiderati su una parte della superficie dell’elettrodomestico. Lo stesso prodotto lo possiamo utilizzare sciolto in mezzo litro di acqua per la pulizia del frigo, tramite un panno o una spugnetta. Inoltre, collocando una fetta di limone in frigo – da cambiare una volta a settimana – potrete neutralizzare i cattivi odori che, molto spesso, si generano all’interno del frigorifero.

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.