cappa-faber-onyx_cucina
Cucina

Come pulire e sgrassare la cappa al meglio

Per mantenere la casa in ordine e priva di cattivi odori, l’ambiente su cui concentrare l’attenzione in fase di pulizie è sicuramente la tanto amata cucina. È necessario avere un modello di cappa ad elevate performance per eliminare gli odori e i fumi che si sprigionano ogni qual volta si cucina, come le cappe da cucina di Faber. Le celebri cappe Made in Italy sono comodamente acquistabili all’interno del nuovo shop online con un risparmio del 10% al momento della registrazione al sito.

Per garantire che la cappa svolga la sua migliore prestazione e una corretta aspirazione ad ogni utilizzo è importante pulirla periodicamente e, se installata in modalità filtrante, cambiare o lavare periodicamente i filtri. Al contrario trascurare la sua igiene nel tempo potrebbe portare ad incrostazioni difficili da eliminare e ostacolare la sua funzione filtrante a causa di un accumulo di grasso impregnato sulla superficie. Scopriamo insieme come lavare e pulire la cappa al meglio.

pulire filtri cappa cucina

Pulire la superficie esterna della cappa

Per evitare l’originarsi di fastidiose incrostazioni dopo aver cucinato, è bene utilizzare un panno morbido imbevuto di acqua e sapone neutro e delicato per eliminare eventuali schizzi di sugo o olio che si attaccano alla superficie durante la cottura. Successivamente risciacquare con una spugna morbida imbevuta d’acqua e concludere asciugando bene tutti i lati con un panno in microfibra facendo attenzione a non lasciare aloni.

Per lucidare e rimuovere gli eventuali aloni rimasti su tutti i tipi di acciaio si consiglia l’utilizzo di una pasta rigenerante, come il Clin & Clin di Faber.

Pulire l’interno della cappa

Questo passaggio è fondamentale per consentire la massima efficienza della cappa: una manutenzione periodica garantisce il funzionamento ottimale dei filtri.

Filtro antigrasso

La manutenzione dei filtri garantisce un efficace utilizzo della cappa. Si consiglia di

lavare i filtri metallici ogni 2 mesi. La pulizia può essere effettuata a mano con acqua calda e sapone neutro o in lavastoviglie, soluzione più comoda e anche più efficace. Se la cappa dispone di filtri antigrasso sintetici occorre sostituirli ogni 2 mesi.

Filtro a carbone attivo  

Il filtro a carbone attivo, a seconda della tipologia, può essere rigenerato oppure direttamente sostituito con uno nuovo, in quanto un filtro saturo perde la sua funzione di assorbimento di odori. La sua durata può variare a seconda della tipologia di filtro utilizzato:

  • il filtro standard deve essere sostituito ogni 3 mesi;
  • il filtro “long lasting” può essere lavato comodamente in lavastoviglie ogni 3 o 4 mesi e durare circa 3 anni;
  • il filtro “high performance”, in grado di catturare più dell’80% dei fumi aspirati, mantiene le sue caratteristiche fino a 6 mesi;
  • il filtro ceramico può essere rigenerato fino a 10 volte a distanza di 2 o 3 mesi.

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.