Cucina

Come scegliere la tua prossima cucina

Che tu sia in procinto di acquistare una casa nuova o di ristrutturare un appartamento che già possiedi, la scelta della cucina è un’operazione molto delicata che richiede la massima attenzione. Negli ultimi tempi stanno riscuotendo un successo sempre maggiore le cucine componibili, che rientrano tra i trend più diffusi non solo per la loro qualità estetica ma anche per i benefici pratici che sanno garantire: esse, infatti, sono in grado di valorizzare gli spazi in modo ottimale, e contribuiscono a conferire alla casa una nuova energia.

Guida alla scelta della cucina componibile

Facendo riferimento a Mario Bianchi mobili Roma, hai la certezza di trovare le soluzioni di arredamento ideali per la tua cucina. Le versioni componibili si fanno apprezzare per la loro versatilità e riescono ad adattarsi ai contesti più diversi e a ogni tipo di esigenza: insomma, si tratta di proposte compatibili con qualunque spazio, anche se di dimensioni ridotte, e capaci di assicurare la migliore esperienza d’uso possibile. Ecco, quindi, che si può scegliere tra le cucine a penisola e quelle ad isola, senza dimenticare la comodità degli angoli cottura piccoli. Puoi decidere se puntare su una cucina angolare o lineare, a seconda degli spazi, mentre lo stile può essere moderno o classico.

Quali mobili acquistare

La qualità e la funzionalità di una cucina dipendono in primo luogo dai mobili che vengono comprati per arredarla e arricchirla: grande attenzione, quindi, deve essere riservata alla scelta delle cappe con filtro, dei tavoli, delle sedie e dei top, ma anche degli elettrodomestici, dei piani cottura e dei pensili. Come si intuisce, nessun dettaglio può essere lasciato al caso, e ogni elemento contribuisce a definire la comodità e la personalità di un ambiente in cui spesso si trascorrono diverse ore al giorno. Certo, prima di tutto è bene capire se si desidera un locale separato rispetto alla zona living o se si preferisce un open space.

La progettazione della cucina

Una progettazione della cucina accurata e pianificata con il necessario anticipo è indispensabile per non correre il rischio di brutte sorprese o errori che potrebbero richiedere ulteriori costose opere murarie. A tale scopo è necessario verificare dove si trovano gli attacchi dell’acqua e del gas, così come gli allacciamenti e le prese elettriche a cui andranno collegati i vari elettrodomestici, dal frigo al forno a microonde, dal tostapane ai frullatori. Per quanto possibile, è meglio evitare la presenza di cavi esposti o di prolunghe, per questioni di sicurezza e di comodità.

Prendere le misure

Potrebbe sembrare un consiglio banale, eppure sono in molti quelli che si dimenticano di farlo: prendere le misure è essenziale per essere sicuri di trovare la cucina perfetta. Solo analizzando con cura gli spazi è possibile valutare con quali dimensioni si ha a che fare e decidere, di conseguenza, come disporre isole, penisole, ingombri e mobili vari. La sequenza ideale per le faccende in cucina va dal lavaggio alla conservazione, passando per la preparazione e la cottura. Quindi, almeno in teoria, il lavello dovrebbe essere accanto al piano cottura e al forno, mentre il frigo andrebbe collocato a debita distanza dalle fonti di calore.

Qual è la cappa migliore per la cucina?

Sono due le tipologie di cappe tra cui è possibile scegliere per la cucina: quella aspirante e quella filtrante. La prima è concepita e realizzata per consentire di aspirare gli odori sgradevoli e fare in modo che essi non si propaghino negli altri locali della casa; la seconda, invece, garantisce lo stesso effetto mediante un filtro, e può essere a vista o a incasso, a seconda che sia nascosta o meno dai pensili.

Potrebbero anche interessarti...

Nessun commento

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.