poltrone design
Arredamento

Comodità di casa: cos’è meglio di una poltrona?

Tra le comodità presenti nelle nostre cose ce n’è una che non può essere mai sottovalutata: la poltrona. Si tratta del tipico complemento di arredo, che assunto ormai anche un’accezione proverbiale, cui tutti anelano quando tornano a casa stanchi magari dopo una dura giornata di lavoro.

“Conquistare” la poltrona infatti è diventato ormai, nell’immaginario collettivo, sinonimo di riposo, di rilassamento, di stacco dallo stress e dalla routine quotidiana.

Sono presenti in varie forme, colori, e sono adatte a tanti tipi di ambienti non solo per la funzione rigeneratrice che svolgono, ma anche per soddisfare il lato estetico di tutti noi.

Se posizionata bene e con il giusto corredo attorno, può infatti offrire un bel colpo d’occhio quando la si ha di fronte e invogliare a vivere maggiormente alcuni spazi della casa.

In questo articolo presenteremo dunque quegli aspetti che fanno di questo oggetto un prezioso arricchimento per l’abitazione; inoltre per farsi un’idea più precisa e dettagliata consigliamo di visitare questo sito per quanto riguarda le poltrone design.

Gli step da seguire per fare la scelta giusta

Quando si decide di acquistare una poltrona, ci sono degli step che andrebbero seguiti. Per prima cosa bisognerebbe capire se vogliamo acquistare una poltrona singola o se invece vogliamo inserirla a completamento di un divano.

Questo distinguo è molto importante da fare perché determina anche il margine di manovra che avremo riguardo alla scelta. Nel caso in cui la poltrona debba completare il divano infatti, la scelta sarebbe praticamente obbligata, poiché lo stile e il colore dovranno essere i medesimi.

Se invece la poltrona è da prendere come oggetto singolo ci si può sbizzarrire di più, magari decidendo di creare un ambiente apposito che esalti la bellezza e l’importanza della nostra poltrona.

A questo punto ci si può concentrare su ciò che concerne l’aspetto prettamente estetico della poltrona. Qui interviene chiaramente il gusto personale, unito anche al carattere che si vuole imprimere alla scelta rispetto agli altri elementi della casa.

Si può decidere di optare per un modello di stampo più tradizionale, oppure fare una scelta più innovativa osando un po’.

Gli aspetti fondamentali che compongono una poltrona

Anche la poltrona, come gli altri elementi che hanno lo scopo finale di arredare, è composta da diversi aspetti che messi insieme danno il prodotto nel suo complesso.

Schienale, braccioli, e parte centrale, adibita alla seduta, sono le componenti essenziali da valutare singolarmente. Lo schienale può presentarsi dritto o reclinabile, mentre i braccioli hanno diverse caratteristiche da considerare (imbottitura, sporgenze, linearità).

Anche le misure giocano un ruolo importantissimo quando si deve giungere alla scelta del giusto prodotto: qui dipende molto ovviamente dagli spazi che si hanno a disposizione, così come da quelli che si intendo realmente occupare per questo oggetto.

Una menzione particolare la meritano anche i rivestimenti, che possono essere in pelle, eco-pelle, cotone, lino ecc. Anche qui dipende certamente dalle esigenze personali, ma ci sono alcune importanti considerazioni da fare.

La pelle è senz’altro da sconsigliare se si hanno animali domestici; in questo caso sarebbe meglio optare per l’eco-pelle che è più economica ma meno duratura.

In caso di bambini piccoli in casa, la scelta migliore potrebbe essere quella di un rivestimento più facile da lavare come quelli in cotone o in lino.

Infine un aspetto che può sembrare scontato ma che è sempre meglio ricordare: il comfort. La scelta giusta infatti è sempre data da un’interpretazione personale, e in questo senso dare la priorità alla comodità è sicuramente molto importante.

Potrebbero anche interessarti...

Nessun commento

    Rispondi