salotto in bianco con lampadario moderno
Arredamento

Stile e home decor: quando l’illuminazione fa la differenza

L’illuminazione di interni ha due funzioni principali: offrire una luce perfetta per ogni esigenza ed esaltare la personalità degli ambienti. A volte si cade nell’errore di considerare una stanza solo in base alla sua caratteristica principale (cucina, salotto…), ma se si vuole ottenere un effetto davvero piacevole e completo le luci, i mobili e i complementi di arredo devono dialogare tra loro in armonia.

La scelta della giusta illuminazione parte fin dall’acquisto: rivolgiti ad aziende e marchi focalizzati sul settore, in grado di offrirti un’ampia gamma di prodotti tra i quali trovare la soluzione giusta per te. In un ambiente contemporaneo, ad esempio, puoi scegliere di inserire i lampadari moderni di Luceria, uno store specializzato nella vendita di lampade e lampadari online, per interni e spazi outdoor. Dalla calda luce di un lampadario rustico, fino ad eleganti luci a sospensione ultramoderne, le possibilità per realizzare il tuo stile di illuminazione perfetto sono davvero numerose.

Ma come abbinare al meglio le luci con lo stile che abbiamo scelto per la nostra casa?

A ogni stile la sua luce

A volte trovare lo stile giusto non è semplice: sono molte le cose da considerare quando si deve scegliere un nuovo lampadario o un sistema di illuminazione. Parti dalle tonalità e dai materiali che risaltano già nella stanza e porti alcune domande. Prevalgono i toni scuri o chiari? Sono presenti legno o metallo? Preferisci i colori vivaci o opti per quelli neutrali?

Osserva un elemento che ti piace particolarmente – come il divano, un tavolo, ma anche un vaso- e guarda quale modello di lampada potrebbe essere in sintonia con il suo mood.

Con un divano di design, ad esempio, un lampadario dalle forme essenziali potrebbe essere la soluzione perfetta per migliorare gli spazi. Una casa arredata con uno gusto contemporaneo è caratterizzata da linee pulite, elementi neutri e colori vivaci, quindi potresti puntare su lampade a sospensione in metallo, cemento alleggerito o vetro fumé.

camera da letto luce navy elegante

Foto: DelightFULL

Per chi ama osare

Puoi prendere ispirazione anche dalle rifiniture della stanza, come maniglie o finestre. Non aver paura di osare un po’, molti lampadari sono decorati con perline, vetri o cristalli, mixa i materiali e le note artistiche per realizzare un look personalizzato e unico.

Se hai le idee molto chiare sui tuoi gusti in fatto di home decor, potresti persino arredare una stanza partendo proprio dalle luci, soprattutto se hai puntato su un lampadario molto scenografico. Un lampadario in legno, di ispirazione vintage, si può combinare con sedie che ne richiamino la personalità. Nel caso si avesse a disposizione un lampadario in ottone, invece, si possono inserire oggetti e complementi con dettagli in questo materiale, tornato di grande tendenza negli ultimi anni.

Per chi ama impressionare gli ospiti, ormai il lampadario di cristallo non basta più: puntiamo su vetri colorati, metalli dall’effetto scintillante o lampade di design senza paralume o con semplici gabbie geometriche, altro must per chi ama un genere minimal e sofisticato.

Foto: Nedgis

Il giusto equilibrio

Se, da una parte, osare può essere un’ottima scelta per personalizzare sul serio la casa, dall’altra è meglio non esagerare con troppi stili mixati tra loro, con il rischio di confondere e ottenere un effetto finale caotico e disordinato. Se non sai ancora quali stili mantenere nel tempo o quali mettere in risalto, opta per lampade e lampadari dai modelli semplici. I toni neutri e chiari aprono gli spazi e alleggeriscono gli ambienti, mentre le luci colorate rischiano di stancare dopo pochi mesi, soprattutto in zone della casa nelle quali si passa molto tempo. Le tonalità più scure di lampadari, invece, sono ideali per le zone dedicate al relax e al riposo, come un salotto nel quale ci si rilassa la sera o una camera da letto padronale.

cucina moderna con luci sospese

Foto: Essential Home

Idee ancora confuse?

Prova a fare una passeggiata per l’abitazione quando fuori è ormai buio. Cerca di capire qual è la giusta illuminazione ambientale, quali luci di accento servirebbero e quali attività vengono svolte quotidianamente in ogni stanza. Le luci sono equilibrate o alcuni angoli rimangono poco illuminati? Dove servirebbe più luce? Sposta le lampade già presenti, sperimenta con diverse lampadine, cambia prospettiva, valuta l’inserimento di un dimmer. A volte una sola luce diversa può fare un’enorme differenza!

Foto top articolo: DelightFULL

Potrebbero anche interessarti...

Nessun commento

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.