Bagno

Come sostituire il piatto doccia

Con il passare del tempo qualsiasi oggetto presente in casa tende a consumarsi, specialmente quelli presenti nel bagno. Quindi, ad un certo punto potrebbe diventare necessario anche dover sostituire il piatto doccia. La luce del sole, i prodotti aggressivi e soprattutto il calcare corrodono il piatto doccia, rendendolo brutto esteticamente e inusufruibile nel peggiore dei casi. Ovviamente questo dipende anche dalla frequenza d’utilizzo della doccia.

La maggiore parte delle persone quando opta per la sostituzione del piatto doccia si rivolge ad un tecnico di fiducia, ma in quest’articolo vi illustreremo come provvedere in totale autonomia.
Prima di cominciare, prendete le misure del piatto doccia da sostituire e procuratevi quello nuovo. Le misure solitamente sono standard sia nei grandi centri commerciali che nei negozi appositi, quindi non dovreste avere problemi.

Ovviamente in base al materiale di costruzione varia anche il prezzo, visto che sono disponibili varie tipologie:

  • Ceramica
  • Resina
  • Corian
  • Acrilico
  • Marmogres
  • Piastrelle

Vi diciamo fin da subito che se volete limitare le spese ulteriormente, vi conviene acquistarne uno in ceramica: il prezzo è abbastanza abbordabile e la qualità non è nemmeno così male. Una volta scelto il materiale di costruzione e acquistato il nuovo piatto doccia, assicuratevi di avere a vostra disposizione i seguenti attrezzi:

  • Cemento
  • Silicone
  • Martello e scalpello
  • Cacciavite

Adesso prendete uno scalpello e un martello e cominciate ad eliminare tutto lo stucco presente lungo il perimetro. Fate attenzione a non rompere le piastrelle, un’eventuale parete e tutto quello che ci confina…sarebbe un vero problema. Dopodiché svitate la griglia dello scarico con un cacciavite. Nel caso la vite fosse molto arrugginita e quindi difficile da tirare fuori, provate a pulirla con po’ di Viakal o lubrificatela con dell’olio Singer.

Infine, rimuovete il piatto doccia e pulite attentamente lo scavo, facendo attenzione ad eventuali frammenti di cemento o ad altro stucco rimasto sotto la base.
Quindi posizionate il nuovo piatto doccia utilizzando del cemento bianco e del collante ben stuccato. Ma prima di fare tutto ciò, controllate che lo scarico coincida perfettamente. Dopo la verifica, sigillatelo con cemento e silicone.

Siete quasi alla fine del lavoro, manca solamente di ultimare la finitura. E allora applicate il silicone (disponibile in qualsiasi colore, scegliete voi quello idoneo in base alle vostre necessità) su tutto il perimetro del piatto doccia e se necessario utilizzate il cemento bianco per ottenere una superficie ancora più liscia. Nel caso in cui la ghiera dello scarico fosse fissa, riposizionatela avvitandola attentamente.
Se volete essere certi al cento per cento di aver fissato correttamente il piatto doccia, aiutatevi con una livella prima che si essicchi tutto.

In quest’articolo abbiamo visto come sostituire un piatto doccia in totale autonomia, attraverso dei semplici consigli che se eseguiti correttamente vi consentiranno di risparmiare una bella somma di denaro. Ma attenzione! Se non vi sentite sicuri di riuscire a finalizzare il lavoro correttamente, vi consigliamo di rivolgervi a uno specialista del settore, in modo da evitare possibili danni.

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.