Organizzazione

Decluttering: 7 cose che puoi buttare via oggi stesso

Scritto da House Mag

Basta rimandare! Sette oggetti che hai in casa dei quali può fare a meno subito

“Less is only more when more is no good” – Frank Lloyd Wright

Abbiamo già spiegato cosa significhi decluttering, ma ora andiamo più nello specifico: ecco sette oggetti dei quali ci si può liberare subito, senza troppi ripensamenti.

Spezie scadute

Le erbe secche e le spezie macinate non hanno una vera e propria data di scadenza, ma con il passare del tempo perdono aroma e gusto.

C’è un’unica cosa da fare in questo caso per capire se si può recuperare qualcosa: prendi le spezie scadute da più di sei mesi, aprile e annusale: se hanno ancora un buon profumo puoi utilizzarle.

Se invece l’odore ti sembra diverso dall’originario buttale o, in alcuni casi, puoi riciclarle per fare candele, eliminare i cattivi odori o curare l’orto.

decluttering cosa buttare via 5

Abiti bucati o rovinati

Spesso si conservano calze, magliette o jeans rovinati pensando di aggiustarli “un domani”. A volte i capi d’abbigliamento si possono riparare facilmente e riprendono subito nuova vita, altre però rimane solo una cosa da fare: buttarli.

Se nell’armadio c’è un intero ripiano colmo di vestiti da aggiustare in futuro, ma si trovano lì da mesi, forse è il momento di fare spazio e liberarsene.

Se non li hai sistemati due anni fa è molto improbabile che tu lo faccia proprio oggi.

Trucchi e creme di bellezza scaduti

A nessuno piace buttare via trucchi e creme, ma una volta superata la data di scadenza non è consigliabile applicare sulla propria pelle prodotti non più ottimali, salvo rare eccezioni.

Il make up scaduto non dà più la giusta resa sulla pelle e anzi, può irritarla o danneggiarla.

Inoltre, se trucchi e creme sono arrivati a superare la data di scadenza probabilmente non sono proprio i tuoi preferiti. Meglio buttare via ciò che non può essere più utilizzato e cercare di acquistare solo ciò che si userà regolarmente.

decluttering cosa buttare via subito

Prodotti elettronici e digitali

Un vecchio telefonino, un tablet mai usato, un orologio che non si indossa dagli anni ’90… in casa si nascondono diversi apparecchi elettronici che non si usano più e che raccolgono solo polvere, togliendo spazio agli oggetti che si utilizzano quotidianamente.

Se gli oggetti in questione non funzionano più buttali, ovviamente rispettando la raccolta differenziata.

Se invece sono prodotti ancora utilizzabili regalali o rivendili, ma fallo oggi o, al massimo, in settimana.

Riviste e quotidiani vecchi

Quanti hanno un tavolino o un mobiletto pieni di riviste e vecchi giornali che non sfogliano da tempo immemore?

Le riviste di solito si tengono perché si pensa che un giorno potrebbero servire per consultare qualche servizio o per prendere ispirazione, mentre i vecchi giornali si conservano per imballare oggetti fragili, pulire le finestre o alimentare il camino.

Ma quante volte è capitato che si avessero veramente queste esigenze negli ultimi mesi? Se la risposta è “mai” è giunto il momento di buttare via tutto e fare un po’ di spazio.

Per informazioni e ispirazione ormai c’è internet, mentre per altre necessità se si acquistano regolarmente i quotidiani non sarà un problema rimpiazzarli.

decluttering cosa buttare via 1

Utensili da cucina

Negli anni tra regali, raccolte punti e acquisti d’impulso si accumulano posate, tazze, piatti e piattini, ma alcuni sono nei pensili da anni e non sono mai stati usati.

Anche il cosiddetto “servizio buono” a volte rimane chiuso dietro uno sportello per mesi, se non anni.

Stila una lista di ciò che usi regolarmente e informati presso amici e parenti se qualcuno ha bisogno di utensili da cucina che tu non utilizzeresti mai.

Pile scariche e lampadine rotte

E’ quasi una certezza matematica: dentro qualche cassetto si nascondono delle pile ormai scariche o delle lampadine bruciate lasciate lì pensando il fatidico “poi li butterò”. E intanto, come al solito, sono passati mesi.

E’ arrivato il momento di raccoglierli tutti e di buttarli negli appositi raccoglitori, oggi. Basta rimandare!

La casa grazie a questi sette passaggi sarà più organizzata e pulita, libera dalle cianfrusaglie e dagli oggetti che non si utilizzavano da mesi o anni.

Buon lavoro!

Info sull'autore

House Mag

Arredamento e design nella pausa caffè

Lascia un commento