Vivere la casa

Domotica e design: come integrare le tecnologie smart nell’arredo

L’integrazione di sistemi di automazione all’interno delle abitazioni è una delle ultime tendenze in fatto di progettazione domestica, grazie ai continui sviluppi della domotica. A differenza di quanto si possa pensare, le applicazioni di questa disciplina non si limitano agli accessori ‘smart’ per la casa, quali gli elettrodomestici o i robot di ultima generazione ma includono una vasta gamma di soluzioni, finalizzate a rendere l’ambiente domestico più sicuro e confortevole. Naturalmente, la ricerca costante e l’implementazione di nuove tecnologie ha permesso non soltanto di raggiungere un grado di automazione crescente e sempre più diversificato ma anche di integrare in maniera sempre più armonica i dispositivi di domotica con il design dell’ambiente abitativo.

L’integrazione degli impianti

Come già accennato, le soluzioni di domotica hanno notevolmente ampliato il proprio raggio di applicazione, estendendosi praticamente ad ogni ambito della realtà domestica. I sistemi di automazione e gestione smart possono essere integrati all’impianto di illuminazione, ai dispositivi di sicurezza e sorveglianza visiva ed ai sistemi di riscaldamento, condizionamento e aerazione. L’effettivo controllo degli apparati avviene per mezzo di un software che può essere gestito tramite il proprio smartphone oppure utilizzando tramite appositi programmi di controllo vocale; i sistemi di automazione più estesi, in genere, prevedono l’installazione di un pannello di controllo, ossia uno schermo digitale mediante il quale è possibile scegliere o modificare le impostazioni di funzionamento di un determinato impianto. Affinché il dispositivo si armonizzi con l’arredo della casa, è bene scegliere con cura il punto in cui verrà posizionato, optando per un dispositivo che non abbia un particolare ‘impatto’ rispetto alla parete che lo ospita. Da questo punto di vista, è consigliabile un display di ultima generazione, touch e a schermo piatto, privo di pulsanti fisici, ideale per integrarsi all’interno di ambienti arredati in stile moderno o minimal.

La scelta degli accessori e dei mobili

Buona parte delle soluzioni di domotica è rappresentata dagli elettrodomestici e dai prodotti per la casa, anch’essi caratterizzati da un grado di automazione sempre maggiore. Le possibilità di scelta, in tal senso, sono numerose ed adatte ad ogni genere di esigenza. Smartdomotica.it è il portale specializzato sulle guide e le recensioni dei prodotti in commercio, punto di partenza fondamentale per capire quale è il prodotto di domotica più adatto alle proprie esigenze, che meglio si adatta alla propria casa, e non solo dal punto di vista funzionale. Per questo è bene poter disporre di tutte le informazioni tecniche, così da poter decidere nella maniera migliore.

Gli accessori, infatti, non sono più soltanto strumenti pratici ma vengono progettati e realizzato con una grande attenzione per il design; di conseguenza, possono essere considerati a tutti gli effetti come parte integrante dell’arredo domestico. Per questo, vanno scelti avendo un occhio di riguardo per l’aspetto estetico.

I robot aspirapolvere, ad esempio, difficilmente possono essere considerati elementi d’arredo; di contro, non essendo particolarmente ingombranti vengono ‘facilmente’ occultati sotto divani o poltrone. Gli accessori per la cucina, come ad esempio planetarie e robot da cucina, offrono svariate possibilità in termini di design: alcuni prodotti sfoggiano linee moderne e finiture cromate mentre altre presentano un aspetto vintage. Le prime rappresentano la soluzione più indicata per cucine moderne, minimal o in stile industriale mentre per ambienti arredati con gusto classico o retrò, impastatrici, i robot da cucina e simili in stile anni Cinquanta o Sessanta si lasciano certamente preferire.

Le stesse valutazioni possono essere effettuate per quanto riguarda gli elementi d’arredo, come ad esempio divani e poltrone ‘smart’. Tessuto, colore e design devono essere scelti in base alle caratteristiche dell’ambiente in cui verrà collocato l’arredo, in modo tale da ottenere un risultato complessivamente armonioso, tenendo conto soprattutto delle tonalità dei pavimenti e delle pareti.

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.