Vivere la casa

Il Feng Shui trasforma la casa in un luogo di benessere

casa feng shui
Scritto da House Mag

Dall’Oriente la pratica per portare equilibrio e armonia

Rendere la casa un luogo piacevole e foriero di benessere è possibile grazie al Feng Shui, una pratica di origini orientali che affonda le radici in tempi antichi e che oggi viene sempre più apprezzata anche nel mondo occidentale, grazie alla sua capacità di garantire equilibrio ed armonia.

Questa disciplina ha a che fare con la disposizione dei mobili e degli arredi di un’abitazione, i quali devono essere collocati in modo tale da assicurare il maggior beneficio possibile.

Stop al disordine

Uno dei problemi più rilevanti di ogni casa è rappresentato dal disordine: che sia provocato da bambini birichini, dalla pigrizia o dallo scarso tempo a disposizione per mettere a posto, il risultato è che alcuni angoli dell’appartamento sono tutt’altro che accoglienti e invitanti.

Lo scopo del Feng Shui è quello di migliorare l’armonia dell’abitazione: un po’ di ordine nel luogo in cui si vive consente anche di fare ordine in sé stessi e di recuperare la chiarezza di cui si ha bisogno per osservare la vita dalla prospettiva giusta.

Ogni stanza ha il proprio spazio

Dal momento che ciascuna stanza ha il proprio spazio, uno degli imperativi a cui si deve rispondere è quello che prevede di fare pulizia: è un’abitudine comune a molti quella di accumulare oggetti, capi di abbigliamento o gadget che non vengono mai utilizzati o che sono chiusi in un armadio da anni.

A un certo punto non si può fare a meno di intervenire, gettando nella spazzatura ciò di cui non si ha più bisogno o – ancora meglio – regalandolo a qualche organizzazione che si occupa di beneficenza.

In alternativa, si può pensare anche di rivolgersi a un mercatino dell’usato, per provare a guadagnare qualche spicciolo. Facendo spazio non solo ci si priva di ciò che non serve più, ma si fa anche in modo che qualche cosa di nuovo possa entrare a far parte della quotidianità.

Niente confusione

La confusione è nemica della quiete e della serenità: perché una cosa che dovrebbe stare in cucina si trova in camera da letto? Perché i soprammobili del soggiorno sono finiti in bagno? Tra distrazioni e dimenticanze, si corre il pericolo di aumentare il caos e di annullare la creatività e la libertà di pensiero.

Per questo motivo è molto importante cercare di assegnare il giusto compito a ogni stanza: nella vita di tutti i giorni la disciplina non può certo far male, anche perché contribuisce ad attribuire equilibrio al tempo libero.

La casa deve essere nutrita

Secondo i principi del Feng Shui, ogni casa ha bisogno di nutrimento, a cominciare dal giusto grado di illuminazione: ecco perché non ci si deve dimenticare di aprire le finestre, le persiane, le tende e le tapparelle in modo tale da far entrare quanta più luce possibile all’interno di tutti i locali.

Per ciò che concerne i colori, il blu rilassa e il giallo favorisce la concentrazione.

Il ricorso ad alcune piante verdi, poi, si dimostra utile e prezioso: la Bromelia e il Ficus sono solo due tra le tante specie suggerite, ma vale la pena di menzionare anche l’Orchidea e lo Spatifillo, che hanno il pregio di aumentare l’armonia e di migliorare l’umore.

Oltre che di luce, poi, c’è bisogno di acqua: perché non collocare in casa una piccola fontana, piacevole non solo alla vista ma anche all’udito?

Accoglienza e personalità

Il luogo in cui si vive deve riflettere e rispecchiare il più possibile le caratteristiche e le esigenze del singolo: vale la pena, di tanto in tanto, di fermarsi a osservare e a riflettere per capire se si è soddisfatti della resa complessiva dell’ambiente o se si preferirebbe cambiare qualcosa.

Il segreto della serenità sta nell’accogliere e nell’accettare quello che già si ha, con i pregi e i difetti che ne conseguono.

Info sull'autore

House Mag

Arredamento e design nella pausa caffè

Lascia un commento