Outdoor

Estate in città: giardini e terrazzi

Tempo di ferie per molti, ma non per tutti, l’estate è certo il periodo in cui maggiormente si può godere lo spazio esterno della casa, sia esso un giardino, un terrazzo o un balcone di qualsiasi dimensione.

Torniamo quindi a occuparci di questa zona e vediamo come può essere utilizzata al meglio per le diverse esigenze.

giardini terrazzi città

Vasi Farrow & Ball

Avete un tavolino e qualche sedia che non sapete dove mettere, e che forse non vi piacciono neanche più?

Provate a ridipingerli e sistemateli nell’angolo del giardino o del terrazzo come suggerisce Sarah Cole, la direttrice di Farrow & Ball.

Usate alcuni vasi in colori diversi, di cui almeno uno richiami la tinta delle sedie, e aggiungete qualche cuscino.

Ecco creato un semplice angolo per un tè in compagnia tra il verde.

giardini terrazzi città (2)

Arredata con l’aiuto dell’architetto Johnny Holland di Hacklet Holland, la casa londinese di Susanna e Charles Swallow ha l’ingresso posteriore che si apre direttamente dalla cucina sul giardino.

Hanno scelto un’ampia porta pieghevole da cui si può avere un’estesa visuale sull’esterno, dove domina un grande gelso che nasconde in parte la casa.

giardini terrazzi città (3)

Anche se avete a disposizione solo qualche vecchia panca e un vecchio tavolo in legno, il vostro spazio può assumere un aspetto incantevole con poche pennellate e l’aggiunta di cuscini e oggetti colorati.

Non c’è limite alla gamma di tinte che potete scegliere per un angolo esterno, basta essere un pochino creativi.

giardini terrazzi città (4)

In questo bel giardino elegante, ecco una combinazione di aiuole fiorite e mobili bianchi come gli ombrelloni che riparano dal sole senza togliere luce.

Le piante rampicanti sui graticci tutto intorno decorano i muri e offrono una maggiore privacy.

giardini terrazzi città (5)

Questa della foto è la seconda casa più piccola di Manhattan. Appartiene ai due architetti Anne Fairfax e Richard Sammons, che l’hanno acquistata e trasformata facendola apparire più spaziosa di quanto non sia.

Naturalmente hanno creato lo stesso effetto nel piccolo giardino su cui si affaccia la cucina.

Oltre alle molte piante, al tavolino rotondo, alle due sedie e allo sgabello contenitore turchese, hanno inserito un grande specchio. E lo spazio sembra raddoppiare.

giardini terrazzi città (6)

Questa casa vittoriana nell’ovest di Londra, in cui vive Elizabeth Morgan con il marito, all’origine non aveva uno spazio esterno.

“C’è un grande giardino comune, ma, ovviamente, è meglio avere uno spazio privato. É stato uno di quei rari casi in cui ho convinto il cliente a fare il contrario di ciò che si fa di norma” dice l’architetto Margherita Thumiger dello Studio 29,. che ha consigliato di demolire un vano che era stato aggiunto sul retro della casa per convertirlo in un giardino.

Ha così creato un piccolo luogo privato all’aperto, il cui stile è ispirato all’Africa. Grandi piante si arrampicano sul muro creando l’effetto di profondità, così si ha l’impressione che il giardino sia più grande.

Le pareti sono dipinte in color melanzana e il pavimento è in ardesia scura, più adatta ad un esterno in un paese piovoso.

“Tutti in Gran Bretagna chiedono pavimentazioni in pietre beige – dice ancora l’architetto – ma, con la pioggia, queste diventano a poco a poco verdognole a causa del muschio. Meglio optare per l’ardesia che, anche bagnata, ha un bell’aspetto perché sembra marmo lucido e, una volta asciutta, può assumere bellissime sfumature”.

giardini terrazzi città

Piante Sylvie Gabbey di Ginger Landscape

In compagnia di sedie in ferro e tavolino con piano rotondo in legno, ecco due arredi resistenti da lasciare fuori tutto l’anno senza preoccuparsi troppo della loro manutenzione.

La foto ci presenta infatti un tavolo pieghevole e una panca di Ikea, bianchi, in laminato plastico HPL , un materiale che viene usato anche per bagni, piani da cucina, banchi da lavoro e per tutti quei rivestimenti esterni che richiedono una grande resistenza ai colpi e ai graffi.

La parete divisoria in metallo e vetro zigrinato separa senza togliere luce e la gabbietta per uccellini è a disposizione dei piccoli volatili in cerca di un riparo.

giardini terrazzi città (8)

Un angelo suona la tromba nel giardino di questa importante casa di Chelsea, sullo sfondo di una parete a specchio che aumenta la sensazione di spazio e di luminosità.

Qui il giardino funge da seconda sala da pranzo, ornata da festoni di piante rampicanti e da alberelli in grandi vasi bianchi dalla forma squadrata.

Gli arredi dalle tinte tenui sono delicati e l’occhio li attraversa senza incontrare nessun ostacolo. Immaginiamo che, quando vengono usate, queste sedie siano fornite di cuscini…

giardini terrazzi città (9)

La porta a doppio battente in acciaio e vetro, sormontata da una lunetta negli stessi materiali, ci conduce sul terrazzo dalla pavimentazione in legno, arredato con una sedia a dondolo in legno grezzo dotata di un semplice cuscino a colori vivaci.

Abbellito da un alberello e da piante in vaso poste a varie altezze, questo spazio infonde un senso di tranquillità che invita immediatamente al relax, cullati da un dolce dondolio.

giardini terrazzi città (10)

La privacy è una delle priorità in un giardino di città e avete potuto vedere che ci sono molti modi per rendere il posto riservato senza diminuirne la bellezza.

Invece di un muro, si possono usare le piante rampicanti per creare vere e proprie pareti solide, ma verdi e vive. Con l’accortezza di aggiungere piante stagionali a quelle sempreverdi, si avranno pareti cangianti a seconda del periodo dell’anno.

Un albero crea l’effetto ottico di aumentare l’altezza dell’insieme ed offre maggiore privacy, specie se collocato in un angolo o nella parte più rada della barriera verde. (Cameron Gardens)

giardini terrazzi città (11)

Il terrazzo di questo attico ha la doppia funzione di sala da pranzo e zona relax, circondato da siepi dai fiori tutti bianchi e da alberi in vaso.

Il tavolo rotondo è fornito di foro centrale per l’ombrellone.

Notate questa originalissima idea: un albero di carpino è stato collocato in modo che il tronco passasse attraverso il foro del tavolo.

Crescendo in questo modo, la pianta ha assunto il ruolo di ombrellone, offrendo una creativa ombra naturale per riparare i commensali dal sole! (Cameron Gardens)

giardini terrazzi città (12)

Pavimentazione e pareti in mattoni sono in stile campagna inglese in questo giardino di Notting Hill che appartiene a Keith Mc Nally, proprietario del ristorante Balthazar.

Le sedie, invece, danno il tocco di cafè francese e si trovano da Maison Gatti. Notate, lungo le alte pareti, i graticci in legno chiaro a tutta altezza, sui cui far arrampicare le piante.

giardini terrazzi città (13)

Atmosfera di grande freschezza per questo giardino dai toni chiari circondato da una fioritura di piante stagionali in bianco e lilla.

Un’area da cui risulta difficile allontanarsi, sia quando viene usata per il pranzo che per la lettura o per una giocosa riunione. (Cameron Gardens)

giardini terrazzi città (14)

L’artista e designer Bridie Hall ha ottenuto biblioteca e angolo pranzo coprendo una parte del suo giardino con una struttura che lascia passare tutta la luce.

Pareti e tetto della struttura sono in vetro e metallo e dall’interno si può godere completamente della vista del verde all’esterno.

Guardate anche attraverso lo sfondo dietro i libri! Un locale luminoso, elegante e confortevole.

giardini terrazzi città (15)

Una buona illuminazione può davvero esaltare l’aspetto di uno spazio esterno e lo rende godibile sia in estate, quando viene vissuto, sia in inverno, quando ci si limita a guardarlo dall’interno nelle giornate fredde.

Qui ci sono lampade collocate strategicamente per catturare l’essenza del giardino, dando risalto a determinati punti delle piante, dei materiali e delle strutture su cui si vuole che l’occhio vada inevitabilmente a cadere. (Cameron Gardens)

giardini terrazzi città (16)

Jochen Zeitz è un uomo d’affari che possiede questa casa in Kenia. Nel suo giardino, legni naturali formano una tettoia insieme all’albero che si sporge sul comodo salottino all’aperto.

La pavimentazione è ricoperta da una stuoia in rattan, come molti degli arredi accompagnati a tavolini e contenitori bianchi, alcuni dei quali con tipici disegni africani.

giardini terrazzi città (17)

Questo cortile interno appartiene alla designer Helen Green. Arredato con una panca in metallo bianco, è abbellito dal rampicante che ricopre gran parte del muro.

I porta vasi in legno, vimini e alluminio danno un tocco di semplicità rustica e si amalgamo perfettamente con l’elegante fontanella al centro.

Come avete visto, il giardino o il terrazzo di città può essere soltanto un posto su cui prendere il sole o su cui godere il fresco nelle giornate afose, ma, con un po’ di creatività e qualche accorgimento anche semplice, può diventare una sorta di giardino segreto o essere trasformato in una vera e propria stanza in più.

(Foto via House & Garden)

Potrebbero anche interessarti...

Nessun commento

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.