gazebo fai da te
Fai da te

Giardino: come costruire un gazebo

Il primo step per la costruzione di un gazebo consiste nel decidere quale materiale utilizzare: in genere si è soliti optare per il legno, il castagno, il tek o l’abete nordico.

Queste materie prime si contraddistinguono per un aspetto elegante e decorativo anche se a prezzi modesti. A questo punto, si è tenuti a stabilire quale forma avrà la struttura: triangolare, quadrata, rotonda, e così via.

Come avviare la costruzione

Dopo avere controllato che il terreno sia pianeggiante (senza radici sottostanti che potrebbero dar fastidio) e aver innalzato un numero di pilastri in legno adeguato alla forma che si intende attribuire al gazebo, che serviranno a sorreggere tutta la struttura, si deve scegliere la tipologia di copertura che si desidera adottare: le tavole di policarbonato o le lastre bituminose sono le due alternative più comuni.

Volendo, si può pensare anche di fare affidamento su dei travetti in legno, da tenere a una distanza di non più di mezzo metro l’uno dall’altro, da far attraversare da un telo in cotone che protegga dai raggi del sole e che possa essere posizionato o rimosso senza troppe difficoltà.

Il fondo erboso va lasciato?

Si può decidere se lasciare il fondo erboso così come è o rivestirlo, magari con una copertura in cemento che a sua volta sarà rivestita da piastrelle. Per riuscire in questo intento è buona norma sfruttare dei travetti per realizzare una cassaforma. I travetti vanno fissati con l’aiuto di picchetti in modo tale che si possa definire il perimetro della base, mentre con un po’ di calcestruzzo si copre una gabbietta di tondino.

Nel momento in cui il calcestruzzo si può considerare asciutto, si può continuare forando le superfici per ottenere i buchi in cui andranno messe le staffe in metallo che serviranno ad ancorare i pilastri.

Estetica e funzionalità

Ogni gazebo che si rispetti non deve essere solo funzionale, ma anche bello da vedere, in modo tale da valorizzare dal punto di vista estetico il contesto in cui viene inserito: si può pensare, allora, di abbellire la struttura con delle soluzioni ornamentali, come per esempio fioriere di piccole dimensioni, senza dimenticare le zanzariere, fondamentali nella stagione calda per evitare i disagi dovuti alla presenza di insetti.

Che cosa serve

Riassumendo, per realizzare un gazebo è bene munirsi di una sega circolare, di un trapano con le punte adatte, di staffe in metallo, di una scala e del materiale necessario per la colata di cemento. In commercio non è difficile trovare dei kit già pronti per essere utilizzati, disponibili in qualsiasi punto vendita dedicato al fai da te o negli e-commerce del settore bricolage.

Il consiglio è quello di accertarsi di rispettare tutte le norme, dal punto di vista dell’edificabilità, e di recarsi presso il Comune in cui si risiede per richiedere e ottenere tutte le autorizzazioni eventualmente necessarie per costruire.

Potrebbero anche interessarti...

Nessun commento

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.