riuso riciclo green
Casa green

Il ruolo del riuso e del riciclo nello sviluppo di un’economia verde. Ecco alcune idee creative

Le attività di riciclo e riutilizzo aiutano a prolungare la vita utile dei prodotti fabbricati. Queste attività creano davvero valore aggiunto e qualificazione, contribuendo anche significativamente all’economia circolare e alla riduzione della produzione di rifiuti.

Tutti abbiamo un ruolo attivo in questa attività di riciclo e riuso degli oggetti, sia a tutela dell’ambiente che dell’economia: noi singoli individui così come i produttori, i distributori, gli attori dell’economia sociale e solidale e i riparatori e riciclatori indipendenti. Tutti svolgiamo un ruolo chiave nello sviluppo del settore del riuso solidale.

Negli ultimi anni la questione ambientale è stata presa davvero a cuore dalla popolazione mondiale, soprattutto grazie alla piccola paladina Greta Thunberg, ci si è resi davvero conto di quanto i comportamenti industriali, così come le singole azioni domestiche possano impattare sul clima e sulla nostra madre terra. Per produrre carta e plastica servono tonnellate di acqua – che non è un bene inesauribile – e vengono prodotte notevoli emissioni di CO2. Se la totale assenza di produzione non è possibile, il ridimensionamento lo è, e questo passa attraverso il riciclo di questi materiali – che però è sempre ad appannaggio di un processo di lavorazione industriale – e soprattutto attraverso il riuso. Ognuno di noi può dare una seconda e anche una terza vita ad un oggetto.

Vuoi un’idea di recupero originale e originale? Ecco alcune idee di decorazione per il riciclaggio accessibili a quante più persone possibile. Sia per interno che per esterno, troverai inevitabilmente un’idea che ti piacerà. L’unica cosa di cui avrai davvero bisogno saranno accessori e oggetti che pensavi di buttare, come una bottiglia, una lampadina, penne, imballaggi o le cassette di plastica. Donare nuova vita ad un prodotto destinato ad essere un rifiuto rendendolo una decorazione davvero originale, adesso è possibile. Diamo sfogo a tutta la nostra creatività.

1) Cuscino in ritagli di giornale

Materiale: vecchi giornali e riviste colorate. Plastica per coprire i libri. Filo e aghi (o macchina da cucire).

Realizzazione: niente potrebbe essere più semplice della creazione di un cuscino in plastica. Per non danneggiare la plastica – anch’essa di riciclo, basterà un foglio di quelli avanzati all’inizio della scuola, per ricoprire e proteggere i libri dei nostri bambini -, puoi fare una cucitura visibile, questo eviterà di capovolgere il cuscino. Per il ripieno, usa il giornale o la rivista che avrai tagliato in un distruggi-documenti da ufficio o tagliando le strisce con un taglierino. Optare per la carta colorata.

2) Vasi da fiori con una lampadina

Attrezzatura: una lampadina a incandescenza fulminata, filo. Un seghetto, un cacciavite, un fiore.

Realizzazione: tagliare la base con un seghetto, ruotando regolarmente la lampadina, quindi limare il contorno del ferro. Fare attenzione a non rompere la lampadina. Per proteggerti, indossa guanti e occhiali. Posizionare un cacciavite nella cavità del vetro, forzare con un forte colpo: il supporto del filamento di vetro risulterà staccato dalla lampadina. Elimina il filamento così la lampadina sarà svuotata. Con un filo sottile, crea qualcosa per appendere la tua invenzione. Metti un po’ d’acqua, poi i fiori.

3) Pouf retrò con le cassette di plastica e vecchi cuscini

Un’idea creativa che permette di riciclare sia le cassette di plastica – ad esempio quelle della frutta o delle bottiglie d’acqua in vetro – che dei vecchi cuscini, è quella di fabbricare dei pouf retrò. Questa soluzione l’abbiamo trovata qui e ci è molto piaciuta.

Materiale: una cassetta di plastica colorata e un cuscino. Eventualmente stoffa di tappezzeria e pittura.

Realizzazione: per realizzare questo pouf non c’è niente di più semplice che capovolgere la cassetta e posizionare su di essa il cuscino. In realtà però spesso queste cassette vengono realizzate in colori basici come nero, verde bottiglia o rosso amaranto, che non sempre si sposano con l’arredamento. Dunque per rendere perfettamente aderente al contesto la nostra opera, possiamo ridipingere la cassetta con della vernice e tappezzare i vecchi cuscini con una stoffa che richiama il suo nuovo colore.

4) Cubo fotografico

Materiale: 3 custodie rigide per CD in plastica trasparente. Colla super forte, o colla a caldo. 4 foto a tua scelta.

Realizzazione: rimuovi ciò che contiene il CD in ogni caso, ottieni due lati del cubo. Forma i 4 lati del cubo usando 2 custodie aperte, e incollale tra loro con la colla. Per la parte superiore, prendi il retro della terza custodia, regolalo e attaccalo. Il tuo cubo è finito, puoi inserire le foto da sotto il cubo.

5) Porta penne da riciclo

Attrezzatura: una ventina di penne usate. Un bicchiere. Colla super o colla a caldo.

Realizzazione: prendi un bicchiere cilindrico e incolla le penne usate tutt’intorno con la colla. Regolale bene in altezza il nuovo porta penne è finito. Può essere divertente mescolare penne diverse e altezze variabili.

6) Scrivania per buongustai

Materiale: un vecchio tavolo o scrivania. Imballaggi di dolciumi, caramelle o buste di patatine colorate. La colla vinilica o a caldo.

Realizzazione: ravviva il tuo vecchio tavolo da disegno trasformandolo in un tappetino colorato. Conserva la confezione dei tuoi peccati di gola e disponili come un miscuglio. Quindi incollali. Una volta asciutto, il tappetino della scrivania è finito.

7) Sottobicchiere Nerd con messaggi personalizzati

Occorrente: una vecchia tastiera di un computer. Colla vinilica o colla a caldo, un taglierino.

Produzione: Stacca 25 tasti dalla tua vecchia tastiera del pc, puliscili bene con acqua calda, quindi asciugali. Incollali insieme formando un quadrato di 5 tasti x 5 tasti. Puoi anche formare parole. Ovviamente le grandezze sono variabili.

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.