Zona notte

Quale illuminazione scegliere per la camera da letto? Idee ed errori da evitare

La camera da letto è uno spazio di assoluto comfort e relax che richiede un’atmosfera morbida e accogliente. L’illuminazione è fondamentale per creare un’atmosfera serena e rilassante, favorevole al sonno, ma funzionale anche rispetto alle altre diverse attività quotidiane.

Come scegliere l’illuminazione per la camera da letto per combinare illuminazione funzionale e un’atmosfera accogliente?

L’illuminazione della camera da letto è erroneamente considerata l’ultima ruota del carro, molto tempo dopo la scelta della vernice e dei mobili. L’arredo di questa stanza, ma anche il suo aspetto funzionale, sono infatti fortemente influenzati dalla scelta dell’illuminazione che dominerà in questa stanza. Sospensione, faretto da incasso, lampada da tavolo di design, lanterna, palla giapponese, abat jour, le scelte sono molteplici e nulla va lasciato al caso.

Spesso si pensa che due lampade da comodino siano sufficienti per illuminare questo ambiente mentre l’illuminazione in camera da letto deve essere multipla. Da un lato, una luce soffusa è necessaria per creare un’atmosfera rilassante e accogliente, dall’altro, un’illuminazione omogenea più potente, senza essere aggressiva, sarà essenziale per svolgere alcuni compiti specifici, soprattutto se hai una zona ufficio nella stanza. Per questo motivo i designer d’interno e anche gli esperti di arredamento come Cattelan consigliano sempre un buon mix tra tre tipi di illuminazione: illuminazione generale, illuminazione comfort e illuminazione occasionale.

Errori più comuni da evitare

Underlit, o illuminazione inesistente. Sì, l’illuminazione della camera da letto dovrebbe essere piacevole e armoniosa. Il comfort e la calma richiedono una luce soffusa. Ma questo non significa illuminare l’intera stanza con solo due piccole lampade. In camera da letto leggiamo, ci vestiamo, chiacchieriamo, facciamo altre cose oltre a dormire o riposare e l’illuminazione è molto importante a seconda delle azioni. L’idea è di avere diversi punti luce nella stanza per strutturare lo spazio. Sospensione, piantana, applique, abat-jour sul comodino, distribuire i punti luce e giocare sull’intensità, e le scelte di ispirazione non mancano, notevoli sono quelle di Cattelan Italia.

Se c’è una sola luce nella stanza, l’occhio si concentrerà su di essa, mentre con una luce più diffusa si concentrerà all’infinito con tutti i suoi punti di riferimento, che forniranno un miglior comfort visivo.

Se sei abituato a usare il tuo tablet o smartphone in camera da letto, è meglio avere un altro punto luce. Una lampada da parete per esempio, oppure una lampada da lettura che diffonderà una bella luce senza illuminazione diretta, da evitare in camera da letto.

Illuminazione eccessiva. Al contrario, anche una illuminazione eccessiva è da evitare. L’atmosfera leggera di una camera da letto dovrebbe rimanere morbida senza essere troppo accogliente. Evita assolutamente l’illuminazione aggressiva. Preferisci sospensioni decorative con illuminazione diffusa e soffusa posizionate al centro della stanza con una sorgente luminosa abbastanza potente da inondare di luce l’intera stanza. Collegato ad un interruttore con dimmer, puoi regolare l’intensità in base ai momenti della giornata e alle tue attività nella stanza. Sono ideali per un uso regolare per il quale preferiamo avere la luce necessaria.

Lampade da comodino: come scegliere l’abat-jour perfetta

Parola d’ordine: design. Evitiamo lampade basic per adottare lampade dalla silhouette decisa puntando su basi per lampade dal design e dalle linee originali. Le basi delle lampade in metallo cromato segnano immediatamente un’atmosfera di carattere per una camera da letto, siano esse tubolari e sottili, o più complesse con forme geometriche. Ma il modo migliore per affermare il suo “design touch” sono le lampade in vetro opale, rotonde o cubiche, poste su una solida base in metallo spazzolato. Su un comodino laccato trasparente, bianco o nero l’effetto è garantito!

Ma anche eco-design. In linea con la tendenza del design scandinavo, le lampade che mescolano legno e colori, o coppie di materiali, conferiscono una delicata inclinazione al design nordico a una camera da letto contemporanea. Particolarmente di pregio estetico sono le lampade in legno e ceramica, perché portano l’essenziale tocco zen in camera da letto, e anche per la bella finitura vellutata del materiale ceramico.

Lampade da comodino di design ma techno.  Poiché l’ergonomia e l’uso quotidiano fanno parte delle specifiche di una lampada di design, preferiamo scegliere lampade da comodino che incorporano la tecnologia touch: alcuni modelli permettono di modulare l’intensità della luce con una semplice pressione della mano sulla base, o anche un tocco, offrendo un’illuminazione che passa dalla modalità attenuata alla modalità lettura. Un vero plus in una camera da letto, dove tante sono le attività!

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.