mini ascensore domestico
Vivere la casa

Casa su più piani? Ecco come valorizzarla con un mini ascensore

La necessità di avere un’abitazione che rispecchia i nostri gusti è sicuramente molto importante per permetterci di trovarci completamente a nostro agio tra le mura di casa, ma altrettanto rilevante è la possibilità di muoverci in completa sicurezza e autonomia tra un piano e l’altro senza alcuna difficoltà. Rendere la casa funzionale per ogni membro della famiglia e in ogni momento della vita, infatti, permette a chiunque viva con noi o venga a trovarci di sentirsi libero e protetto, senza però rinunciare necessariamente allo stile della nostra casa.

Sono tante, infatti, le soluzioni a nostra disposizione in grado di migliorare lo spostamento all’interno dell’abitazione, soprattutto se si tratta di un appartamento strutturato su più piani: dal più classico montascale fino al mini ascensore senza fossa.

Quest’ultima soluzione, in particolare, è perfetta per aggirare il problema delle scale che possono rappresentare un vero e proprio ostacolo per chi ha difficoltà motorie o è costretto a muoversi su una sedia a rotelle, permettendo inoltre di personalizzare le cabine con accessori e allestimenti su misura arricchendo non solo lo stile della nostra casa ma, addirittura, aumentandone il valore immobiliare.

Installare un mini ascensore, infatti, risponde perfettamente alle esigenze di autonomia e libertà di movimento grazie alla sua versatilità, il tutto senza andare a togliere spazio al resto della casa e senza richiedere lunghi e invasivi lavori di installazione.

Tipologie di mini ascensori

Esistono diverse tipologie di mini ascensori ed ognuna può essere personalizzata in base alle proprie esigenze.

I mini ascensori senza fossa, in particolare, sono strumenti semplici e veloci da installare in quanto non richiedono la tradizionale fossa utile al posizionamento dell’impianto meccanico utilizzata nei comuni impianti elevatori e, di conseguenza, sono installabili in ogni ambiente sia interno che esterno.

Sono due le opzioni a nostra disposizione:

  • Quelli che sfruttano piccoli vani in muratura, con l’installazione di una guida per lo scorrimento verticale della cabina;
  • Quelli che possono essere installati ovunque, grazie alla struttura modulare in acciaio, che si adatta ad ogni abitazione e può essere installato sia all’interno che all’esterno della costruzione.

Entrambe le opzioni, comunque, sono dotate di sistemi di sicurezza e funzionano elettricamente, hanno quindi un consumo energetico ridotto che non va ad influire sulla bolletta.

Personalizzare il proprio mini ascensore

Oltre che funzionale, quindi, grazie alle moderne tecnologie e la cura dei dettagli il mini ascensore diventa un vero e proprio pezzo di design, parte integrante dell’arredamento della propria abitazione.

Questo è possibile soprattutto perché vi è la possibilità di personalizzare il mini ascensore sotto ogni punto di vista, così che possa abbinarsi perfettamente al tipo di arredamento che abbiamo scelto per la casa.

È possibile per esempio scegliere la forma dell’elevatore che può essere infatti quadrato o rettangolare, come nelle versioni più classiche, oppure si può optare per una forma tondeggiante che risulta dare un tocco in più sotto il punto di vista visivo e del design. Non solo, è possibile richiedere delle forme particolari costruite su misura in base alle nostre esigenze, come per esempio forme trapezoidali.

Insieme alla forma è possibile scegliere anche le dimensioni del mini ascensore, sempre in base alle proprie esigenze, purché non siano inferiori agli 80 cm di lunghezza e ai 120 cm di profondità per gli edifici già esistenti e ai 110 cm di larghezza e ai 140 cm di profondità per gli edifici di nuova costruzione (in base a quanto prescritto nel decreto ministeriale 236/89).

È possibile personalizzare anche i materiali e le finiture della cabina, così che possano abbinarsi allo stile di arredamento della casa, inclusi il pavimento e le pareti dell’abitacolo. Acciaio, alluminio e metalli (lucidi, satinati o verniciati) possono essere combinati con altri materiali, come il vetro, così da ricreare particolari stili di design.

Anche la struttura di supporto esterna dell’ascensore può essere personalizzata. Normalmente le più gettonate per il loro effetto di design sono quelle realizzate completamente in vetro e in acciaio.

Un aspetto fondamentale per rendere il trasporto del mini ascensore confortevole è l’illuminazione, che deve garantire la giusta luminosità senza essere fastidiosa. Sono tante le tipologie di illuminazione a disposizione che possono essere inserite in una cabina ed è possibile, inoltre, di creare anche dei controsoffitti su misura.

Da non sottovalutare è anche la porta dell’ascensore, perché una delle componenti più visibili. Anche in questo caso le tipologie a disposizione sono molte e non sono da meno i materiali tra cui scegliere. Per un design moderno ed elegante allora è meglio optare per una porta automatica in acciaio, oppure per una in vetro, perfetta anche per uno stile più classico.

Infine è possibile personalizzare ulteriormente il proprio mini ascensore scegliendo con cura anche gli accessori, come pulsantiere, corrimani e maniglie.

Fondamentale, comunque, è che la cabina sia dotata di sistemi di allarme, di un citofono interno e di una batteria che garantisca l’autonomia della luce e, soprattutto, del funzionamento in caso di blackout.

In ultimo si ricorda che i mini ascensori senza fossa rientrano tra i dispositivi volti all’abbattimento delle barriere architettoniche e sono quindi destinatari delle agevolazioni fiscali previste dalla legge n.13 del 1989.

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.