camera da letto, parete con muffa vicino a una cassettiera
Casa sicura

Muffa in camera da letto, perché si forma

La muffa è uno di quei fattori che mettono a rischio la salute all’interno della propria abitazione. Ci sono tante motivazioni che portano alla sua formazione. In questa guida, vi parleremo del perché si forma la muffa in camera da letto.

Batteri, micro-organismi, umidità ma non solo possono creare problemi in ambienti confinati come le stanze di un’abitazione. Continua a leggere e scoprirne di più insieme a noi.

Cos’è la muffa?

Prima di tutto, cosa intendiamo con il termine muffa?

Le muffe, anche dette ifomiceti o funghi, sono tra gli organismi più diffusi nel mondo terrestre. Si sviluppano in zone umide e hanno la capacità di sopravvivere e crescere anche nei substrati.

Sono formate dal tallo, un corpo tubolare, e le ife. Le muffe col tempo diventano macchie polverose e cotonose e si riproducono in maniera capillare. Sono capaci di resistere a condizioni ambientali avverse.

In natura, entrano in funzione con la degradazione di foglie o residui vegetali. Le loro spore riescono a raggiungere le nostre case, visto che sono trasportabili dal vento ed entrano attraverso l’aria esterna.

Le spore necessitano di una superficie su cui attaccarsi e dove trovare nutrimento. Materiali come cellulosa, legno e tessuti, presenti nelle nostre abitazioni, così come le pitture usate per le pareti sono gli elementi prediletti per questi miceti.

All’interno delle nostre case può esserci tanta umidità e una scarsa aerazione dei vari ambienti domestici. Ciò provoca il fenomeno della condensa e di conseguenza i microrganismi proliferano e creano una coltura batterica dalla quale deriva la muffa. Questo avviene in particolare nelle camere da letto, in bagno o in cucina.

Perché la muffa si forma in camera da letto e come si elimina

Come detto in precedenza, la muffa prolifera sulle superfici più umide. Per quanto riguarda la camera da letto, perché succede questo?

La presenza di muffa è causata da molteplici fattori quali l’accumulo di acqua a seguito di pioggia forte che transita in casa attraverso le mura, tubature difettose, presenza di ponti termici. Il fatto che trascorriamo tutta la notte in questa stanza, non fa che peggiorare la situazione. Con la sola respirazione una persona produce attorno ai 500 grammi di vapore acqueo. Se la stanza è occupata da più persone la quantità si moltiplica. L’aumento dell’umidità relativa contribuisce alla proliferazione delle muffe.

Inoltre, non vanno sottovalutate altre cause. Per esempio, il rapporto tra l’umidità e la temperatura delle superfici interne. Le pareti devono avere un buon isolamento termico. Ci vuole un buon ricambio tra aria e luce nella stanza. Evitare di tenerla sempre al buio può impedire la comparsa della muffa.

Se la muffa è comparsa nelle stanze di casa tua e vuoi comprendere come eliminarla per sempre, leggi questo utile articolo di Bastamuffa, azienda di riferimento in materia.

Per eliminare il problema della muffa, usare metodi fai da te non è sufficiente. Infatti è sempre necessario risalire alle cause che l’hanno generata e predisporre un piano d’intervento personalizzato. E’ evidente come l’utilizzo di un unico prodotto come gli spray antimuffa che si trovano in commercio non possa essere efficace per ogni caso di muffa.

Muffa e salute

Una volta capito il legame tra muffa e umidità e come questi organismi raggiungono la nostra casa, vediamo i rischi per la salute.

Iniziamo dicendo che il 13% di casi di asma nei bambini, è collegato alla troppa umidità in casa. Fattore che varia a seconda del luogo geografico di residenze e alle condizioni climatiche. L’umidità interna è un problema che interessa dal 10 al 50% degli edifici in Europa, Usa, Australia, Giappone e India.

A questo aggiungiamo la questione della secchezza dell’aria. Causa di malesseri e scarsa qualità della vita. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), umidità e muffe sono fonte di rischi per salute.

L’Istituto di Medicina Americano (IOM) agli inizi degli anni 2000’, tramite alcune ricerche, ha stabilito un nesso con il proliferare di tosse, asma e disturbi respiratori. I due enti hanno quindi ribadito l’importanza della qualità dell’aria all’interno delle abitazioni di tutto il mondo.

Bene, con questo abbiamo terminato la nostra guida sulla muffa. Abbiamo cercato di darvi una panoramica sul tema. Se avete qualche dubbio o domanda da fare, potete utilizzare lo spazio qui sotto.

Image credit: it.depositphotos.com

You Might Also Like...

Lascia un commento

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.