Organizzazione

Come organizzare le pulizie domestiche, tanti buoni consigli per procedere speditamente ma con rigore

Godere di una casa pulita e ordinata è un fattore determinante per garantire alla famiglia il massimo dell’igiene e della salute.

Ci sono pulizie che vanno affrontate quotidianamente, altre che è corretto cadenzare a livello settimanale. Trovare il tempo per fare tutto non è sempre così facile e scontato, per questo è bene organizzare le pulizie in maniera metodica.

Ottenere buoni risultati è possibile se si sceglie di procedere passo dopo passo, partendo dalla predisposizione degli spazi che devono essere assolutamente ordinati, stanza per stanza. Un ambiente in cui tutto è sistemato a dovere si pulisce più in fretta, senza perdite di tempo soprattutto laddove non è necessario spostare oggetti, sedie e tanto altro ancora.

Utile riporre nei cassetti e negli armadi gli abiti, gli accessori e tutto ciò che non serve nell’immediato, ci permetterà di spazzolare, togliere la polvere, lavare e igienizzare molto più in fretta e in maniera efficace.

Un consiglio su tutti: partiamo dal bagno e poi passiamo in cucina

Una volta ordinate le stanze il primo ambiente a meritare attenzioni è la stanza da bagno, seguito a ruota dalla cucina. Se i sanitari devono essere puliti e disinfettati spesso e in maniera consistente, anche il lavandino, i piani di appoggio e di cottura della cucina, dove si preparano i pasti, necessitano di tante attenzioni.  In cucina c’è bisogno di una pulizia profonda almeno tre volte la settimana, ed è bene lavare quotidianamente i piatti e i bicchieri piuttosto che lasciarli sporchi nel lavandino.

In commercio sono disponibili numerosi prodotti igienizzanti. Chi vuole procedere con soluzioni amiche dell’ambiente può utilizzare anche semplici prodotti di uso domestico come l’aceto, il bicarbonato, il limone e le miscele di sale.

Per procedere con le operazioni di pulizia profonda può risultare utile l’uso di un elettrodomestico come l’ idropulitrice acqua calda. Ad andare per la maggiore sono i modelli compatti estremamente leggeri e facili da maneggiare, perfetti per pulire a fondo i sanitari del bagno cosi come i pavimenti, un po’ in tutta la casa.

Un ambiente vivibile è pulito ma è anche rigenerato. Per questo consigliamo quotidianamente di tenere aperte le finestre almeno una quindicina di minuti, per eliminare la presenza di acari e batteri.

Camere da letto, sale e saloni: attenzione alla polvere

Considerando le pulizie in camera da letto, in sala o nel salone, è bene mettere al primo posto operazioni quali la rimozione della polvere sulle superfici e per terra.  Spolverare è un’azione che va compiuta almeno ogni tre giorni, possibilmente tenendo le finestre aperte e servendosi di un panno cattura polvere inumidito da passare sulle mensole, sul televisore, sullo stereo, sui mobili in genere. In camera da letto è bene cambiare le lenzuola almeno ogni 8-9 giorni, avendo cura di far prendere aria anche ai cuscini e al piumone.

In camera da letto è estremamente utile non accumulare gli abiti sulle sedie, o gettarli sul letto, perché la presenza può risultare scomoda e allunga i tempi da impiegarsi per la pulizia degli ambienti. Se abiti e oggetti vengono riposti correttamente pulire diventa molto più facile e veloce.

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.