montare fotovoltaico
Casa green

Struttura per fotovoltaico: quello che ancora non sapevi sul montaggio dei pannelli

I pannelli fotovoltaici, ormai è risaputo, sono uno strumento sempre più utilizzato per la produzione di energia, sia perché consentono di risparmiare, sia perché permettono di produrre energia nel rispetto dell’ambiente.

Nel settore delle installazioni di pannelli fotovoltaici sono stati fatti molti passi avanti, e le tecniche di fissaggio e montaggio sono diventate sempre più efficienti e fluide. L’apparenza, però, non deve ingannare: quelle che per noi “profani” sembrano delle operazioni ormai di prassi, sono in realtà delle attività che devono essere fatte da esperti di settore, in grado di valutare di volta in volta le soluzioni migliori in termini di strutture, staffe, tecniche da utilizzare. La struttura per fotovoltaico, infatti, varia a seconda del tipo di copertura (tetto piano o inclinato) ma anche a seconda di altre variabili.

sistema montaggio fotovoltaico

Montaggio e strutture per moduli fotovoltaici: le regole da seguire

Non a caso, a regolare il montaggio delle strutture per pannelli fotovoltaici esistono delle linee guida precise. In particolare, delle indicazioni specifiche sono contenute nel Rapporto Tecnico CEI 82-74 intitolato “Metodo di calcolo delle azioni del vento e criteri di dimensionamento di strutture di supporti di moduli fotovoltaici o di collettori solari”. Pubblicato nel febbraio 2018 e redatto in collaborazione con il Dipartimento di Scienza delle Costruzioni del Politecnico di Torino, il Rapporto Tecnico è stato realizzato per rispondere all’esigenza di aggiornare i metodi di calcolo delle azioni del vento contenuti nella Normativa NTC – Norme Tecniche per le Costruzioni e nelle istruzioni CNR – DT-2017/2008.

Il rapporto, in particolare, contiene delle indicazioni su come valutare l’azione del vento sui pannelli in base a tre parametri principali: l’inclinazione del pannello, la relativa posizione all’interno della schiera (la situazione può cambiare se il pannello è in posizione esterna o centrale) e la posizione della schiera stessa. Il rapporto contiene inoltre altre indicazioni per il progettista, riguardanti per esempio i materiali da utilizzare per i supporti dei pannelli: nel caso di zone ad alta concentrazione di atmosfere salmastre o inquinanti, per esempio, è necessario propendere per dei materiali che siano in grado di resistere maggiormente alla corrosione.

fotovoltaico casa

Fissaggio pannelli fotovoltaici: tetto piano o tetto inclinato?

L’azione del vento non è però l’unico elemento da considerare nella scelta della struttura per i pannelli fotovoltaici. Quando ci rivolgiamo a delle aziende esperte in sistemi di montaggio e fissaggio di strutture per il fotovoltaico, dobbiamo sapere che le tipologie di strutture e le operazioni stesse di installazione varieranno a seconda del tipo di copertura. La prima cosa da sapere è che, per installare dei pannelli fotovoltaici, nella maggior parte dei casi è necessario bucare il tetto per inserire i tasselli di ancoraggio.

Nel caso di tetti inclinati, spesso vengono tolte le tegole in corrispondenza dello spazio in cui andranno inseriti i pannelli: in questo modo, i pannelli risultano perfettamente integrati col tetto e l’effetto estetico è migliore. Questo non esclude comunque la possibilità di usare delle strutture studiate per essere inserite sopra le tegole.

Nel caso di tetti piani, l’esigenza principale è dare la giusta inclinazione ai pannelli. Per farlo, si possono utilizzare dei sistemi a zavorra, che permettono di non bucare il tetto, oppure dei sistemi di fissaggio senza zavorra. In questo caso, bisogna prestare maggior attenzione quando si buca il tetto, poiché manca la protezione data dalle tegole.

Un ultimo consiglio: dato che i pannelli fotovoltaici montati sul tetto devono trovare una base “solida”, il montaggio dei pannelli può essere un’ottima occasione per verificare lo stato del tetto della propria casa e, se necessario, correre ai ripari, onde evitare di installare dei pannelli su un tetto che, dopo qualche anno, saremo costretti a rifare.

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.