Casa green

Pulizie ecologiche con aceto, bicarbonato e limone

In passato abbiamo parlato spesso di come effettuare le pulizie in casa, ma senza mai approfondire i metodi che ci stanno più a cuore, ovvero quelli sostenibili ed ecologici.

Per ogni esigenza e per ogni stanza della casa è possibile utilizzare metodi alternativi che non danneggiano l’ambiente e che aiutano un po’ anche le nostre tasche.

Questa volta diamo spazio a tre grandi protagonisti delle pulizie alternative: aceto, bicarbonato e limone.

Aceto
  • Vetri: una soluzione a base di aceto e acqua pulisce facilmente i vetri. Per rimuovere i residui si possono usare i fogli dei giornali quotidiani.
  • Pavimenti in legno: lavare con mezza tazza di aceto bianco in tre litri abbondanti d’acqua. Non usare su pavimenti con finitura a cera o trattati a olio.
  • Sgrassatore per la cucina: con una spugna si riesce a pulire anche lo sporco leggero e medio del forno.
  • Anti-calcare: anche nei casi più difficili l’aceto può aiutare molto nella rimozione delle fastidiose tracce di calcare, anche dai filtri rompi-getto dei rubinetti e per salvaguardare la salute della lavatrice e della lavastoviglie. Attenzione alle superfici delicate e al marmo, perché potrebbero rimanere danneggiate dall’aceto: per qualsiasi dubbio scriveteci.
  • Antimuffa: uno spruzzino pieno di aceto in bagno e cucina aiuta a uccidere i germi e a prevenire la formazione di muffe.
  • Ottone: candelabri e rifiniture di ottone trovano nuova vita grazie all’aceto. Basta strofinare o bagnare l’oggetto con l’aceto e il risultato sarà scintillante.
  • Lucida mobili: uno strofinaccio con un quarto di tazza di aceto e qualche goccia di olio aiuta a mantenere i mobili puliti e lucidi.
  • Contro gli odori: una ciotola di aceto lasciata nella stanza per un paio di ore aiuta a sconfiggere l’odore di chiuso e vari odori poco gradevoli (ovviamente va rimossa la fonte di questi, se presente!)
  • Sgorgante per le tubature: una soluzione di aceto e bicarbonato di sodio sblocca gli scarichi, soprattutto in situazioni non gravi. Dopo 30 minuti in condizioni normali si può risciacquare il tutto con acqua calda, altrimenti si può lasciare anche tutta la notte.

pulizie ecologiche limone

Bicarbonato
  • Argento: è uno degli usi più comuni in casa per il bicarbonato. Dopo aver creato una pasta di bicarbonato di sodio e acqua strofinate il composto con un panno pulito sui vostri pezzi: l’argento tornerà lucido.
  • Forno: così come l’aceto, anche il bicarbonato aiuta nella pulizia del forno. Cospargere sul fondo del forno il bicarbonato, spruzzare acqua per mantenerlo umido e lasciare il tutto per una notte. Al mattino, pulire il forno con una spugna.
  • Deodorante: il bicarbonato rimuove i cattivi odori dal frigo (assorbendoli) e dai taglieri in legno e in plastica
  • Pulizia del bagno: per pulire la vasca da bagno e le piastrelle è sufficiente mezza tazza di bicarbonato mischiato a sapone liquido in una ciotola. Una volta ottenuto un composto simile a una glassa con una spugna andiamo a pulire le zone interessate.
  • Pulizia degli spazzolini: immergere lo spazzolino in una miscela di bicarbonato e acqua calda per una notte aiuta a mantenere lo spazzolino più pulito.
  • Contro le formiche: una barriera di bicarbonato sotto il lavandino o lungo le finestre della terrazza aiutano a mantenere lontane le formiche e gli scarafaggi
  • Deodorante per la lettiera: prima di versare la sabbietta nella lettiera realizzare uno strato di bicarbonato aiuterà a neutralizzare gli odori più acidi dei bisognini dei nostri gatti

limoni

Limone
  • Rimozione dei graffi dai mobili: mescolare in parti uguali limone e olio da insalata e strofinare il composto con un panno morbido sui graffi del mobile.
  • Sostituto della cera d’api: una parte di limone e due di olio di oliva possono sostituire la cera d’api per i mobili e renderli comunque lucidi.
  • Anti-macchia: strofinare il limone sui rubinetti della cucina con una buccia di limone aiuta a contrastare la formazione di macchie e di calcare. Tagliando un limone a metà invece è possibile rimuovere le macchie anche dal marmo, ma con molta cautela perché un processo troppo lungo o ripetuto potrebbe danneggiare la preziosa superficie.
  • Contro la vernice secca: se dopo aver tinteggiato casa sono rimaste delle macchie di vernice secca sui vetri delle finestre basta applicare un po’ il succo di limone caldo e strofinare con un po’ di insistenza
  • Contro gli odori della lettiera: tagliare un paio di limoni a metà e lasciarli nella stanza scelta per la lettiera dei gatti aiuterà a contrastare l’insorgere di cattivi odori.
  • Contro gli odori del frigorifero: anche il limone, come il bicarbonato, contrasta gli odori del frigo. Sono sufficienti alcune gocce di limone su un batuffolo di cotone lasciato in frigo per qualche ora.
  • Pentole di rame: strofinare il rame con la metà di un limone cosparsa di sale aiuterà a mantenere le pentole in questo fantastico materiale sempre lucide. Non dimenticare di risciacquare con acqua calda e di non strofinare con spugnette dalle superfici aggressive.

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.