scopa a vapore quale lavapavimenti scegliere
Vivere la casa

Scopa a vapore e pulizie: quale lavapavimenti scegliere?

Quando decidi di acquistare una lavapavimenti devi valutare determinate caratteristiche che ti permettono di acquistare la miglior scopa a vapore. Qui di seguito trovi tutti i consigli utili per fare un buon acquisto

Come scegliere una scopa a vapore

Per le pulizie in casa, e non solo, una lavapavimenti è un elemento indispensabile che ti permette di risparmiare tempo ed avere degli ambienti davvero puliti. La scelta di una scopa a vapore non è sempre così semplice perché sul mercato ci sono davvero tanti modelli differenti. Il vapore offre il vantaggio di pulire e rendere igienizzati i pavimenti. È preferibile usarla quando in casa ci sono bambini o animali perché, solo in questo modo, avrai un pavimento davvero pulito.

Diversi modelli, ti permettono di aggiungere del detergente che coadiuva l’effetto del vapore. Al momento dell’acquisto devi tener presente alcuni dettagli che sono molto importanti: la scopa a vapore deve essere leggera e di facile utilizzo, sicura e con un sistema che permette il blocco dell’erogazione in caso di guasto. La sua azione pulente può essere utilizzata sotto il divano o sotto il letto.

In termini di consumo verifica sempre la classe energetica: purtroppo ci sono ancora modelli che impiegano 20 minuti per riscaldarsi. Dovendo effettuare una scelta preferisci una scopa a vapore dal basso consumo che ti consenta di poterla utilizzare anche quotidianamente. Puoi pulire ogni tipo di superficie: gres, marmo, vinile, parquet, laminati, piastrelle.

pulizie casa scopa a vapore vantaggi

Come funziona una scopa a vapore

Quando metti in funzione la tua scopa a vapore ti accorgi che l’unica cosa da versare all’interno è l’acqua (per alcuni modelli è possibile aggiungere anche dell’igienizzante). La sua funzione è quella di trasformare l’acqua in vapore. Attraverso la forza del vapore stesso scioglie lo sporco: non dovrai faticare a passare più volte perché subito noterai la differenza.

Se devi pulire pavimenti in marmo dopo, per asciugare l’umidità, passa un panno così che la superficie resti asciutta, pulita e brillante. Il vapore dovrebbe essere a 120 gradi perché solo a questa temperatura si rimuove davvero efficacemente lo sporco. Prima dell’utilizzo della scopa a vapore devi passare l’aspirapolvere, così che la superficie da lavare risulti subito pronta per la pulizia. Seppur con piccole caratteristiche differenti, in realtà funzionano tutte nello stesso modo.

La differenza del prezzo valuta l’uso dei materiali e la forza con cui eroga il vapore. Quasi tutti i modelli presentano un panno che è applicato alla base dove fuoriesce il vapore. Anche se hai provveduto ad aspirare la polvere, dopo aver passato il vapore, quest’ultimo potrebbe risultare sporco. Dunque, sostituiscilo per poterlo lavare.

Quando il serbatoio termina l’acqua la scopa a vapore smette di funzionare quindi, se avete superfici molto grandi, assicuratevi che possa essere sufficiente per evitare di riempirlo troppo spesso. Gli accessori in dotazione sono differenti ma scegliete il modello che presenta quelli che possono esservi davvero utili. Quando scegli una lavapavimenti tieni presente tutte le indicazioni così da spendere una cifra corrispondente a quelle che sono le tue reali esigenze per la pulizia della tua casa.

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.