consigli ristrutturazione casa requisiti
Architettura & Ristrutturazioni

Come muoversi nel settore delle ristrutturazioni

Apprestandosi a ristrutturare un immobile è necessario rivolgersi a ditte affidabili che garantiscano tutti i requisiti necessari per realizzare un lavoro a regola d’arte.

Attualmente esiste una normativa molto particolareggiata che impone la presentazione di documenti specifici allo scopo di tutelare sia il committente sia la ditta che esegue gli interventi.

Requisiti che devono essere in possesso di chi esegue i lavori

L’impresa edile oppure gli artigiani commissionati per realizzare un lavoro di ristrutturazione devono essere in possesso di una specifica documentazione imposta dall’articolo 90 del decreto legislativo 81/08.

Sia le imprese che i lavoratori autonomi sono tenuti ad avere i seguenti documenti:

  • iscrizione alla camera di commercio;
  • requisiti di idoneità tecnico-professionale;
  • documento unico di regolarità dei contributi (DURC);
  • piano operativo di sicurezza (POS);
  • regolarità contributiva nei confronti di INAIL, INPS, Cassa Edile;
  • dichiarazione di essere esenti da provvedimenti interditivi;
  • documento di valutazione dei rischi (DVR).

Al momento in cui si definisce un contratto per le prestazioni professionali di una ditta è necessario che l’appaltatore sia a conoscenza del preventivo di spese e che lo abbia sottoscritto, tenendo conto che sono comunque possibili variazioni economiche in corso d’opera, a patto che il loro valore non sia troppo elevato.

Bisogna inoltre esigere sempre un collaudo a fine lavori, per sincerarsi che gli interventi siano stati eseguiti a regola d’arte.

Un aspetto di fondamentale importanza è poi quello relativo alle modalità di pagamento, spesso motivo di numerose contestazioni. A seconda dell’entità delle cifra richiesta, il committente ha il diritto di chiedere un pagamento a scaglioni con saldo finale, dopo un anticipo necessario per l’acquisto dei materiali. La somma relativa alle ore di lavoro può subire modificazioni, sempre dopo accordo tra le parti.

L’onestà e la correttezza sono i due requisiti indispensabili che consentono di selezionare una ditta piuttosto di un’altra.

Instapro è un marketplace leader nelle ristrutturazioni a cui sono iscritti oltre 3200 ditte che offrono le proprie prestazioni in questo settore.

requisiti documenti ristrutturazione casa

Come funzionano gli intermediari per lavori di ristrutturazione

Instapro è una piattaforma digitale estremamente intuitiva e veloce che consente ai committenti di venire in contatto con professionisti operanti nell’ambito delle ristrutturazioni. Il suo ruolo da intermediario tra chi ha bisogno di una prestazione e chi offre le proprie competenze operative implica comunque un interessamento personale da parte dell’appaltatore che deve pretendere determinate garanzie prima di incominciare i lavori.

La principale garanzia fornita da Instapro è quella che si basa sulle valutazioni rilasciate dai clienti che si sono già serviti dei professionisti iscritti. Tali giudizi rappresentano il presupposto su cui si basa la selezione del personale che Instapro propone ai committenti; trattandosi di opinioni assolutamente reali, garantiscono un ottimo margine di sicurezza.

Prima di sottoscrivere un contratto è sempre meglio che l’utente si premunisca di richiedere alla ditta appaltata tutta la documentazione necessaria per essere tutelato verso qualsiasi evenienza.
I consensi sempre più numerosi e positivi che Instapro sta ricevendo dipendono prima di tutto dalla massima trasparenza del suo modo di operare. Infatti i professionisti possono iscriversi alla piattaforma ed offrire la propria opera soltanto qualora il rating da parte dei clienti sia positivo; tutti i giudizi sono visibili sul sito, che riporta anche i numerosi settori in cui è possibile commissionare un lavoro.

Potrebbero anche interessarti...

Nessun commento

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.