ristrutturazione casa spese detraibili 2020
Architettura & Ristrutturazioni

Ristrutturazione e detrazioni 2020: ecco quello che c’è da sapere

Gli interventi di ristrutturazione considerati nelle detrazioni sono quelli relativi alla manutenzione ordinaria o straordinaria, quelli relativi alla riqualificazione energetica, quelli volti all’abbattimento delle barriere architettoniche, quelli per la bonifica dell’amianto, quelli per aumentare la sicurezza in casa e quelli per la ricostruzione a seguito di eventi calamitosi.

Le detrazioni fiscali per il 2020

Nel momento in cui si decide di procedere con la ristrutturazione di un immobile c’è la possibilità di scegliere di far seguire le pratiche burocratiche dalla ditta responsabile dei lavori, come fa Idea Casa Plan e dedicarsi alla scelta guidata dei materiali e colori.

In generale, sono detraibili:

  • le spese per la ristrutturazione edile che possono essere detratte dalla dichiarazione dei redditi del 2020 sono quelle sostenute a partire dal 26 giugno 2012 fino al 31 dicembre 2020, con una detrazione del 50% della spesa sostenuta fino a un massimo di 96 mila euro per ogni immobile ristrutturato
  • le spese sostenute sino al 31 dicembre 2021 per lavori edilizi antisismici su abitazioni o edifici adibiti ad attività produttive è stato previsto il Sisma Bonus, che prevede diversi scaglioni di detrazioni a seconda dello specifico intervento
  • le spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di caldaie a condensazione di classe A (fino al 65%) insieme a sistemi di termoregolazione evoluti e di caldaie di classe A (fino al 50%)
  • le spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di condizionatori contestualmente alla ristrutturazione (fino al 50%), condizionatori a risparmio energetico (fino al 65%). Senza ristrutturazione si può avere una detrazione immediata del 65% per una spesa massima di 46.154 euro
  • le spese sostenute fino al 31 dicembre 2020 per l’acquisto di mobili o elettrodomestici con una detrazione fino al 50% per una spesa massima di 10 mila euro da ripartire in 10 identiche quote annue
  • le spese affrontate per il recupero ed il mantenimento del verde con una detrazione del 36% sino ad un massimo di 3 mila euro
  • le spese sostenute per l’installazione di infissi e finestre con una detrazione del 50%
  • le spese sostenute per l’acquisto di tende da interno e da esterno per schermare la casa dai raggi solari con una detrazione del 50%
  • le spese relative agli interventi di risparmio energetico effettuati tra il 4 agosto 2013 ed il 31 dicembre 2020
  • le spese di ristrutturazione sostenute fino al 25 giugno 2012 con una detrazione del 36% fino ad un massimo di 48 mila euro per abitazione.

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.