Home tour

Un colorato mood artistico per l’ascetico appartamento di Trento

Dal decorativo palazzo settecentesco al rigoroso appartamento posto al piano nobile dello stesso edificio, il passo è brevissimo in termini spaziali ma molto lungo sotto l’aspetto estetico progettuale.

La ristrutturazione firmata dai fratelli Baldessari sviluppa infatti l’idea di coesistenza degli opposti: al rigore di boiserie e pavimenti si oppongono le esuberanti opere d’arte (dal barocco al contemporaneo), alla solarità delle aree conviviali risponde la severità degli spazi privati… Il gioco in cui i progettisti coinvolgono l’osservatore è nell’attraversamento continuo di atmosfere diverse, all’interno dello stesso paesaggio.

ristrutturazione Baldessarri Trento (6)

Nell’abitazione, di proprietà di un collezionista d’arte, era previsto il posizionamento di molte opere di autori contemporanei (Hsiao Chin, Ugo Nespolo, Enrico Baj, Bruno Chersicla,Giulio Turcato e Milena Milani) e arredi d’antiquariato, oltre ai più funzionali e necessari pezzi d’arredo. A partire da questa esigenza, Michela e Paolo Baldessari hanno sviluppato un elegante ed ironico concept “francescano”. L’uso di un solo materiale, ascetico ma esteticamente molto importante come il legno è diventato il filo conduttore del progetto.

“Abbiamo usato larghe doghe di frassino spazzolato, trattato in color “saio” testa di moro, per pavimenti e boiserie” spiega Michela Baldessari. “L’impatto visivo di questo materiale ha creato quell’atmosfera minimale e quasi medatitiva che secondo noi poteva mettere in risalto, in modo funzionale ma anche con una certa ironia, le caratteristiche delle opere, degli arredi e la stessa calorosa convivialità dei padroni di casa“.

ristrutturazione Baldessarri Trento (5)

Anche la suddivisione degli spazi è stata perciò sviluppata su un doppio canone estetico: un’apertura solare e priva di simmetrie per l’area living e pranzo, in contrapposizione all’austera suddivisione dell’area notte e studio.

Il grande living, cromaticamente luminoso, trova da un lato un’ampia apertura, quasi un’estensione, nel terrazzo di circa 100 mq e, sulla parete opposta il passaggio diretto alla cucina.  L’accesso all’area notte ha invece un carattere discreto e meditativo, con un corridoio la cui boiserie azzera ogni “segno” integrando armadi, porte e anche le maniglie fresate nello spessore del battente.

Dal corridoio così “francescanamente” definito si accede alle stanze dei tre figli e alla stanza dei genitori, con ampio bagno padronale.

ristrutturazione Baldessarri Trento (2) ristrutturazione Baldessarri Trento (3)

ristrutturazione Baldessarri Trento (7) ristrutturazione Baldessarri Trento (8) ristrutturazione Baldessarri Trento (9)

photo credits interni e terrazza: Matteo Piazza

You Might Also Like...

1 Comment

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.