scale interni legno
Arredamento

Scale da interni: eleganza e praticità in un’unica soluzione

In qualsiasi tipo di abitazione, quando si devono collegare più piani la soluzione maggiormente utilizzata è quella di una scala da interno che, oltre ad offrire tutti i requisiti di comodità e praticità, può assumere un importante ruolo di complemento d’arredo.

La scala, proprio per la sua funzione di unione tra differenti piani della casa, occupa necessariamente un notevole spazio ed è molto ben visibile, pertanto risulta fondamentale che si armonizzi al meglio con l’ambiente in cui viene inserita, tenendo conto dello stile dell’arredamento.

Spesso accade che, al momento dell’acquisto di un’abitazione a più piani, ci si trovi di fronte ad una scala già montata: in questo caso ci sono poche possibilità di personalizzazione.

Quando invece si realizza un’opera di ristrutturazione di ambienti, allora si può fare la scelta più consona alle proprie esigenze, che molto spesso sono condizionate dalla morfologia della stanza.

In ogni caso, la scala da interno è costituita da una struttura portante che generalmente è realizzata in metallo, in considerazione della sua principale funzione che è quella di sostenere, e da un numero variabile di gradini, il cui materiale può essere legno, metallo, vetro, materiali plastici o resine.

Le caratteristiche principali di una scala da interno sono la robustezza e la solidità che in ogni modo non dovrebbero mai appesantirne la struttura. Per questi motivi è indispensabile che progettazione e produzione siano frutto dell’opera di professionisti molto esperti nel settore e soprattutto collegati alle tendenze dell’interior design.

Fontanot è un importante brand che da anni si occupa dell’ideazione e della realizzazione di un’ampia gamma di scale da interni, proponendo numerose soluzioni in grado di impreziosire gli ambienti.

Una delle offerte più interessanti per la clientela è quella di poter personalizzare al massimo ogni prodotto scelto: dai materiali alle finiture ed alle tonalità cromatiche, nell’intento di esaudire qualsiasi richiesta per arredare al meglio ogni ambiente.

Tipi di scale da interno

Molte sono le possibili scelte di una scala da interno, che devono tener conto sia delle prestazioni tecniche che dell’aspetto estetico.

Di seguito vediamo alcuni esempi.

Scala prefabbricata

Si tratta di un prodotto di serie costituito da elementi modulari standard che vengono consegnati separatamente e poi montati sul posto. In questo caso il committente è in grado di scegliere praticamente tutto: dal materiale della struttura portante (di solito l’acciaio inox, per le sue ottime prestazioni funzionali), a quello dei gradini.
La sua estetica è fortemente condizionata dalla forma dell’ambiente in cui essa viene posta.

Scala sospesa

In questo caso i gradini vengono ancorati alla parete che funge da struttura portante; l’aspetto di una scala sospesa è particolarmente leggero e richiede delle condizioni ambientali ben precise, come una robusta parete su cui inserire i moduli base che sostengono le superfici dei gradini.

Spesso i materiali preferiti sono l’acciaio inox ed il vetro temperato ad alto spessore, che conferiscono al prodotto un’eleganza inimitabile.

Scala in muratura

La scala in muratura si configura come una soluzione adatta ad ambienti molto classici, spesso facenti parte di grandi abitazioni con più stanze.

Le rampe sono formate da strutture in cemento che possono essere decorate sulle alzate e che vengono prodotte sul posto durante i lavori di costruzione dell’immobile. Si tratta senza dubbio di un prodotto molto costoso, il cui stile deve per forza armonizzarsi con quello di tutta la casa.

Scala in muratura a doppia rampa

In questo caso si parla di soluzioni particolarmente imponenti e pretenziose tipicamente ambientate in grandi dimore. Attualmente sono poco utilizzate, anche per i costi davvero elevatissimi.

Scala a chiocciola

Queste soluzioni sono ideali per ottenere un notevolissimo risparmio di spazio e sono consigliate quando gli ambienti hanno dimensioni ridotte.
Di solito si sviluppano intorno ad un piantone centrale che funge da ancoraggio per i gradini, fissati mediante differenti metodi.

Oltre alla notevole utilità, queste scale possiedono un’indiscussa eleganza, in quanto le loro linee sinuose e rotondeggianti conferiscono un tocco di raffinatezza e di stile. Spesso progettate da designer secondo le più attuali tendenze di arredamento, fungono da importanti complementi d’arredo.

Esiste anche la possibilità di progettare scale a chiocciola senza piantone centrale, dove i gradini vengono fissati secondo differenti metodiche. Questi modelli appaiono aerei e leggeri, con le loro eleganti evoluzioni a motivo elicoidale.

Scala a pioli

Si tratta di scale adatte quasi esclusivamente per ambientazioni rustiche, ideali nelle seconde case di campagna o di montagna. Sono delle semplicissime scale di legno grezzo che vengono appoggiate da un piano all’altro in maniera fissa oppure mobile, a seconda delle esigenze.

Preferendo una scala di questo genere si fa una scelta forse un poco eccentrica e non adatta a tutti gli ambienti, ma originale e non dispendiosa.

Scala luminosa

È una scala i cui gradini sospesi appaiono luminescenti; frutto di un ambizioso progetto di design per interni, questa proposta viene preferita per ambientazioni ultra moderne e minimaliste, dove l’illuminazione può derivare da una parete.

La struttura portante è quasi sempre in metallo ed i gradini sono in materiale lucido o semilucido; fondamentale è la presenza di una parete a cui ancorare la struttura.

scale interni casa

Materiali per i gradini delle scale da interno

Nella progettazione di una scala da interno uno dei principali aspetti da prendere in esame è quello dei materiali per i gradini.

Esistono differenti possibilità, e precisamente:

Pietra
Questo materiale assicura solidità soltanto se lo spessore dei gradini è piuttosto elevato oppure se è sostenuto da un supporto rigido.
Spesso si preferisce il marmo, anche se più costoso, o il basalto.

Legno
Forse è il materiale maggiormente utilizzato per la sua estrema versatilità e praticità, oltre che per l’aspetto estetico molto gradevole.
La sua lavorazione è agevole, può essere dipinto oppure lasciato al naturale, trattato solo con lucidi protettivi.

Vetro
Si tratta di un materiale molto richiesto per scale ambientate in contesti moderni, la cui struttura subisce un procedimento di stratificazione e di opacizzazione o di lucidatura a seconda delle richieste del committente.
Il vetro viene spesso sottoposto a fresatura ed a trattamento antiscivolo, o anche a decorazione.

Metallo
È un materiale molto elegante, preferito ad altri nella realizzazione di scale dall’estetica moderna. Presenta due inconvenienti piuttosto negativi: la rumorosità e la scarsa resistenza all’usura, caratteristiche che devono essere attentamente prese in esame in rapporto all’utilizzo della scala.

Materiali compositi
Sono i polimeri plastici, impiegati soprattutto nelle superfici di cucine, bagni ed ambienti di lavoro; il loro punto di forza è rappresentato dalla facilità di lavorazione e dalla varietà di tonalità cromatiche disponibili.
Il costo di messa in opera è molto elevato.

Resine
Non sono dei veri e propri componenti per i gradini delle scale, ma soltanto delle finiture applicabili su di essi; presentano innumerevoli vantaggi, tra cui un’elevata resistenza meccanica, una grande facilità di lavorazione, ed un aspetto estetico tra i più accattivanti, motivo per cui vengono spesso scelte dai designer per la realizzazione dei loro progetti.

Anche per le strutture portanti è possibile scegliere differenti materiali, tra cui i più utilizzati sono l’acciaio inox ed il legno, in quanto entrambi offrono ottime prestazioni di sicurezza unite ad un aspetto estetico molto gradevole.

Potrebbero anche interessarti...

Nessun commento

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.