Studio e ufficio

Come decorare le pareti di un ufficio

Quando ci si dedica all’arredamento di un ufficio, non di rado si è portati a non attribuire la giusta importanza alle pareti e ai loro colori.

Si tratta di un errore da non commettere, anche perché migliorare la vivibilità di un ambiente in cui trascorriamo un terzo delle nostre giornate non è certo un compito superfluo.

La scelta più tradizionale non può che essere quella del bianco, ideale per rendere i locali più luminosi e, al tempo stesso, caratterizzato dalla sobrietà necessaria per una location nella quale, magari, si devono incontrare fornitori e clienti.

scegliere colore pareti ufficio

Nuance fredde o calde?

Nel caso in cui si voglia puntare su alternative non troppo appariscenti, il crema e il beige sono ulteriori proposte degne di essere prese in considerazione, mentre alcuni designer di interni raccomandano di stare alla larga dalle nuance più fredde, in quanto ritenute capaci di favorire la sonnolenza.

Le tinte troppo sgargianti, d’altro canto, potrebbero non essere apprezzate da tutti e stranire chi dovesse venire da fuori; per di più, rischierebbero di incrementare lo stress visivo.

Ciò non vuol dire che si debba rinunciare del tutto ai colori più intensi e più forti: anzi, vi si potrebbe ricorrere – per esempio – per mettere in evidenza un marchio o per far risaltare un logo in un’area ben precisa.

scegliere colore pareti ufficio

Quali rivestimenti scegliere?

Per ciò che concerne gli altri colori, sembra avere effetti positivi il giallo, ritenuto capace di aumentare l’ottimismo, di favorire la concentrazione e di garantire vitalità.

La stessa carica energizzante viene attribuita al rosso e all’arancione, per i quali – in ogni caso – è preferibile un impiego moderato, soprattutto in presenza di accostamenti troppo azzardati.

Nulla vieta di modulare due o più nuance, e non è detto che i colori debbano dipendere sempre dalla vernice: dai pannelli in legno alla carta da parati, sono numerosi i rivestimenti che possono essere adottati.

Che si opti per dei colori molto scuri, per delle nuance più tenui o per delle cromie decise, quel che conta è puntare su soluzioni che non disturbino la vista dei presenti e che, magari, trasmettano serenità.

A tal proposito sono perfette tutte le sfumature pastello, dall’azzurro al verde prato, passando per il blu e il violetto.

Questi, dunque, sono alcuni accorgimenti che può essere utile ricordare quando ci si dedica all’arredamento e alla decorazione delle pareti ufficio: prima di apportare cambiamenti significativi, però, è sempre opportuno confrontarsi con i colleghi e, soprattutto, con i propri responsabili.

Potrebbero anche interessarti...

Nessun commento

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.