Serramenti: accorgimenti importanti per la sicurezza di casa
Casa sicura

Serramenti: accorgimenti importanti per la sicurezza di casa

I nostri consigli per difendere la tua abitazione

La casa è la nostra isola felice, un luogo protetto e sempre accogliente, dove possiamo rifugiarci, essendo pienamente noi stessi, trascorrendo il tempo con la nostra famiglia. La nostra casa è il porto sicuro in cui torniamo dopo una lunga giornata di lavoro, ma è davvero così sicura? Tutti noi vorremmo che fosse il luogo più protetto della Terra, ma non sempre è così. In questo articolo ci occuperemo di serramenti e di piccoli e grandi accorgimenti fondamentali per rendere la nostra casa più protetta dall’intrusione di ladri e malviventi.

Attenzione per iniziare

I tentativi di effrazione purtroppo sono all’ordine del giorno, è quindi necessario adottare qualsiasi tipo di precauzione per proteggere la propria incolumità e quella delle persone amate. Il primo consiglio che ci sentiamo di dare è di essere sempre prudenti e prestare attenzione.

Può sembrare sciocco, ma troppo spesso, pur avendo tutti gli strumenti per proteggere la nostra casa al meglio, capita di “dimenticare” di usarli. Per stanchezza, pigrizia o semplice dimenticanza capita, ad esempio, di non chiudere a chiave la porta, la finestra o di non inserire l’allarme. Installare in casa le giuste protezioni e non usarle non ha alcun senso.

Il giusto equilibrio

Altro importantissimo accorgimento che ci sentiamo di dare è di avere il giusto equilibrio nella scelta dei sistemi di protezione. Avere una porta blindata ultimo modello e poi finestre che non garantiscono lo stesso livello di sicurezza non serve a molto.

Mettere in sicurezza una casa per proteggerla da eventuali incursioni di malviventi è un’impresa che richiede tempo e attenzione: i ladri sono scaltri e preparati, prima di agire studiano con attenzione la casa e tutti i possibili ingressi, scegliendo, ovviamente, il più facile da scassinare.

Queste sono le basi per iniziare a difendere la propria abitazione, la sicurezza però è efficace unicamente quando la casa è davvero difficile da penetrare.

Porta blindata

Il primo deterrente in una casa sono le porte: una buona porta può fare davvero la differenza. I fattori principali che ne determinano la capacità di resistere a tentativi di effrazione sono la blindatura e le serrature.

Avere una porta blindata vuol dire poter contare su materiali specifici che la rendono più resistente ai tentativi di scasso rispetto alle normali porte. Consigliamo anche il rifacimento del telaio (quando il telaio e il controtelaio sono bene incassati nel cemento è molto più difficile smontare la porta), alternando dispositivi elettronici a quelli meccanici. Occorre molto più tempo per debellare sia sistemi elettronici che quelli meccanici e valutando la difficoltà, il ladro potrebbe desistere dal suo intento. È bene dotare di serrature antieffrazione non solo la porta d’ingresso ma anche le porte secondarie e quelle del garage.

Proteggi le finestre

Le case hanno, solitamente, parecchie finestre ed i ladri sanno bene che controllandole tutte, ci possono essere buone probabilità che almeno una di esse non sia chiusa adeguatamente e possa essere facilmente scassinata per entrare.

Sostituire i vecchi infissi è un ottimo modo per difendere la propria abitazione. Per forzare una finestra normale un ladro impiega tra i 2 e i 5 minuti. Una finestra antieffrazione ne richiede almeno 20, ed è studiata appositamente per essere una barriera a difesa della tua casa. Quando poi ci sono anche le inferriate è davvero molto difficile riuscire a penetrare in casa.

Le inferriate rendono fisicamente complicato l’ingresso furtivo del ladro, di solito, la sola presenza funge quasi sempre da deterrente, spingendo il malvivente a guardare altrove. Ma se anche volesse tentare l’effrazione, non è affatto facile rompere delle inferriate, farebbe un rumore tale da non poter passare inosservato.

Sistema di allarme

Un’altra efficace misura difensiva per fermare i tentativi di intrusione e garantire la sicurezza in casa è installare l’impianto di allarme, se possibile con videosorveglianza e rilevatori di movimento, un sistema dotato di avvisatori che, in caso di tentativo di effrazione, inviano un alert, telefonico e/o sonoro, in tempo reale ad una stazione di vigilanza o al tuo telefono. In questo caso parliamo di sicurezza attiva e, grazie ai moderni impianti, ti permetterà di gestire dal tuo smartphone simulazioni di presenza come, ad esempio, l’accensione dell’illuminazione o della TV.

Altre soluzioni con effetto deterrente potrebbero essere simulatori di presenza da attivare quando la casa è vuota, una buona illuminazione e una recinzione in giardino, avere buoni rapporti con il vicinato e, ovviamente, una cassaforte in casa in cui riporre gli oggetti di valore.

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.