Zona giorno

Posizioni e supporti per il televisore: quali scegliere?

Scritto da House Mag

Come posizionare il televisore in un arredamento elegante e comodo

Quando pensiamo alla casa, immaginiamo un ambiente in cui poterci rilassare dopo una giornata lavorativa pesante. Tipicamente, la stanza del relax è il salotto, ma in presenza di una cucina abitabile possiamo creare uno spazio distaccato, arredato con un divano a due posti, un tavolinetto basso e una parete attrezzata in cui poter appoggiare il televisore, che non manca quasi mai.

Spesso lo spazio a disposizione è ridotto, ma ormai non è più necessario arredare con una grande parete attrezzata per posizionare il televisore.

I vecchi televisori, ingombranti e scomodi, erano difficili da spostare e quasi impossibili da inserire in maniera strategica negli ambienti.

Fortunatamente, i vecchi televisori ormai fanno parte del passato, sostituiti dalle nuove tv LED o OLED. Queste sono di dimensioni ridotte, quindi meno ingombranti, e consentono una predisposizione a piacere, permettendo di essere guardate da qualsiasi angolazione.

Oggi è cambiata in modo decisivo la concezione del televisore negli ambienti domestici, ma soprattutto la sua posizione. Spesso viene collocato in alto, per offrire una migliore visuale a tutti, da qualsiasi angolazione.

L’inserimento del televisore negli ambienti domestici dipende dallo spazio disponibile e dalla grandezza dell’elettrodomestico.

In uno spazio abbastanza grande come la cucina, ad esempio, verrà scelto un televisore di medie dimensioni.

Per sfruttare al meglio le comodità dei nuovi televisori ed esaltare la loro bellezza, sarebbe opportuno appendere la tv come fosse un quadro sulle pareti domestiche della propria casa, attraverso  supporti che possono essere installati all’altezza desiderata.

Un metodo che consente di lasciare la superficie dei mobili libera e di ottenere più spazio per aggiungere gli accessori da arredamento.

Uno dei primi dubbi relativi al tipo di supporto tv utilizzato è la sicurezza, tenendo in considerazione che il timore più grande è che il televisore possa cadere a terra o recare danni fisici a qualcuno, soprattutto se si hanno bambini piccoli in casa.

La sicurezza del supporto per la tv dipende dall’idoneità della staffa tv e dalla sua qualità. Il supporto dovrà essere idoneo rispetto alle dimensioni e ai pollici del televisore da tenere sospeso.

La gamma di staffe da appendere al soffitto è molto vasta, si differenziano in base a svariate caratteristiche e a seconda delle proprie esigenze.

Le staffe fisse sono le più semplici e le più economiche, consentono inoltre di fissare la tv. I supporti inclinabili permettono di regolare l’inclinazione della piastra collegata al televisore, per una visione più comoda.

Le staffe estensibili, invece, sono indicate nel caso in cui si abbia una stanza grande e il televisore non sia visibile da tutte le angolazioni. In tale circostanza è particolarmente utile usufruire di una staffa per tv estensibile, con bracci snodabili che permettano di inclinare la tv fino a 180°.

Le staffe per tv motorizzate sono invece la scelta più esosa, ma allo stesso tempo più agiata, poiché consentono di modificare l’inclinazione e la direzione dei supporti fissati a muro tramite l’utilizzo di un telecomando, gestendo così il proprio televisore comodamente seduti sul divano.

Info sull'autore

House Mag

Arredamento e design nella pausa caffè

Lascia un commento