Architettura & Ristrutturazioni

Architetti e Designer e l’utilizzo del marmo negli spazi abitativi e domestici

Oggi il layout e l’architettura dei nostri interni sono diventati parte della nostra vita quotidiana. Cerchiamo un ambiente di vita piacevole composto da un arredo che rispecchi la nostra personalità pur essendo all’avanguardia delle ultime tendenze. Il marmo è ancora il vero favorito per architetti e interior designer quando si tratta di progettare gli ambienti indoor. Viene spesso utilizzato negli hotel di lusso ma può adattarsi perfettamente all’arredamento delle case o appartamenti.

Cosa rende il marmo così efficace e come viene usato da architetti e designer

Il marmo è considerato un materiale nobile ed elegante, è sinonimo di lusso, sobrietà ed eleganza. Può essere utilizzato in qualsiasi stanza di casa e può creare una decorazione moderna pur essendo chic. Viene spesso utilizzato per pavimenti, cucine (piano di lavoro), lavandini del bagno e superfici di mobili. Si abbina perfettamente a materiali naturali più caldi come legno, pelle o rame.

Il marmo è essenziale per la decorazione contemporanea, porta un design minimalista nella stanza e dona carattere ad ogni decorazione. Nello sviluppo di uno spazio interno, architetti e designer consigliano di utilizzarlo “a piccole dosi” e con moderazione. Per un tocco contemporaneo, meglio optare per un marmo lucido che sarà più brillante. Inoltre, per ambienti rustici o rustici, il marmo invecchiato è un grande classico.

Evitare il “total marble look”, ovvero un ambiente totalmente allestito in marmo, che dà un’impressione di freddezza tranne che in bagno, è la regola generale che ogni esperto progettatore dà ai suoi clienti. Il vantaggio dell’utilizzo del marmo è che si adatta facilmente e perfettamente a tutti gli stili di decorazione. I colori senza tempo e i valori certi per il marmo sono il bianco e il nero. Il bianco rappresenta l’eleganza, il nero la modernità e per i più audaci si può adottare il verde.

Per quanto riguarda la finitura si può scegliere tra un effetto opaco o lucido. La lucentezza aiuta a far risaltare le venature e riflettere la luce. Anche per chi non ama il marmo come rivestimento è possibile un suo uso alternativo grazie ad accessori e oggetti decorativi o mobili occasionali come lampade da terra, vasi, ecc.

Gli esperti sostengono che con il marmo non si sbaglia mai di gusto e non ci si stancherà facilmente, la specificità delle venature di ogni blocco ti permette di avere un pezzo personalizzato naturalmente. E questo è ciò che lo rende così affascinante, ogni pezzo di marmo è unico. Per sceglierlo meglio, rivolgiti al tuo marmista che ti offrirà diverse “fette” a seconda della superficie da attrezzare. A seconda della cava originaria del marmo, il suo colore è più o meno bianco e le venature più o meno visibili. Per un grande bianco e una debole venatura si può optare senza esitazione per l’intramontabile marmo di Carrara.

Come puoi vedere l’effetto marmo è sempre accattivante, non passa di moda. Prediligi il bianco e il nero. Il suo aspetto senza tempo, naturale e lussuoso è perfetto per decorazioni raffinate ed è essenziale per la decorazione moderna. Può essere utilizzato in qualsiasi stanza della tua casa e può creare una decorazione moderna pur essendo chic.

In quale stanza posare il marmo

La cucina

Per tutti gli amanti del marmo bianco, l’opzione primaria di designer e architetti è installarlo in cucina. Perché è un luogo dove si trascorre molto tempo ogni giorno, e dove quindi se ne godrà appieno. Ma va bene anche nel caso particolare in cui la cucina è aperta sul soggiorno, perché il marmo apporta un certo grado di raffinatezza e permette così una perfetta integrazione della cucina nel suo ambiente. Il marmo bianco si sposa molto bene con tutti i tipi di legno, rovere, wengé, acero, ecc.

Consiglio: quando si decora uno spazio, meglio controbilanciare sempre un materiale freddo (marmo) con un materiale caldo (legno).

Un’altra combinazione di successo nel caso di cucine ultramoderne è quella del marmo con l’acciaio. La cucina diventa molto di design, effetto rafforzato dalle luci al neon blu che illuminano il fondo dei mobili, e si riflettono nel paesaggio serale bluastro. Una cucina di design in uno spazio cieco sarà trasformata dall’uso del marmo bianco: il colore e la lucentezza del marmo, uniti a un’illuminazione potente, forniscono uno spazio caldo, in cui tutta la famiglia si può riunire.

Il bagno

Anche chi ama trascorrere lunghi momenti in bagno, per una parentesi morbida e raffinata, sarà sedotto dal marmo bianco. Verrà trasportato in un batter d’occhio nell’atmosfera del palazzo della Rive Gauche parigina. Si po’ usare il marmo sia per il piano lavabo che sulle pareti della doccia, installato con giudizio di fronte allo specchio per riflettersi all’infinito.

Per sublimare ulteriormente l’uso del marmo in bagno, scegli la combinazione di due colori: bianco e nero. Prestare particolare attenzione nella scelta dell’illuminazione, nello spirito di Baccarat o Jean Perzel per gli amanti dell’Art Déco.

Spazi abitativi

Oggi il marmo bianco è parte integrante degli interni di design. Si abbina molto bene a materiali contemporanei, legno biondo, lacca o pelle. Ma dove installarlo? Su una parete, una porzione di pavimento o come cornice di un caminetto, tutto è possibile. Porta un certo grado di eleganza di cui non ci stanchiamo mai.

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.