Blog

Tortona Design Week: il divano vegetale di “Lugano al verde”

In ogni casa, il divano è un grande protagonista: non solo un elemento di design di fondamentale importanza ma certamente uno dei pezzi d’arredo più amati e utilizzati in assoluto.

Ed ecco allora un divano molto speciale arrivare anche nel cuore del Fuorisalone di Milano: non potrà non stupire visitatori e appassionati di design il gigantesco “divano vegetale” della Città di Lugano, che sbarcherà negli spazi del Design Center Ex- Ansaldo in Via Tortona 54, dopo essersi letteralmente trasformato nel salotto cittadino in Piazza della Riforma a Lugano durante il periodo pasquale.

lugano al verde ph sabrina montiglia 1

Il divano è stato realizzato interamente con materiale povero e riciclabile: la struttura portante è costituita da casse metalliche in rete elettrosaldata (normalmente impiegata, ricolma di sassi, per contenere le scarpate), mentre il rivestimento vegetale è fissato su un cuscinetto geotessile.

Ricoperto da 60 metri di sedum, una pianta succulenta solitamente usata per ingentilire i tetti piatti, le sue dimensioni sono sorprendenti: 7.2 metri di lunghezza e 2.4 di profondità, per ben 2 metri di altezza.

Materiale riciclabile, molteplici utilizzi, grande impatto a costi limitati: il divano di sedum è un progetto che risponde a tutti i criteri dei progetti approvati nell’ambito di “Lugano al verde”, che spaziano dall’architettura al paesaggio, dal giardinaggio alla comunicazione.

lugano al verde ph sabrina montiglia 2

Tra questi progetti, vi sono il concorso “Vetrine fiorite” che coinvolge i negozi del centro, la sistemazione di alcune aiuole e del giardino Belvedere, la creazione di un orto in città e di
un percorso tematico che va dalla foce del Cassarate a Sonvico, insieme a molti altri.

Lo scopo di “Lugano al verde” è di creare nuovi spazi di aggregazione per chi vive e lavora in città, e di trasformare i parchi urbani in un giardino per tutti, da coltivare consapevolmente, attraverso la creazione di orti, aiuole, sentieri e nuove spiagge.

Un intento che permette di rendere la città più bella e accogliente anche per i turisti, perché non c’è meta più interessante di una città amata da chi la abita.

tortona design week

In virtù del suo legame con la natura, con il paesaggio e con la città, il progetto è stato chiamato “Lugano al verde”: un nome che fa l’occhiolino alla congiuntura economica attuale, ma che ha allo stesso tempo l’ambizione di dimostrare come, anche nei momenti di crisi, si possano creare opportunità e proporre nuovi progetti che portino una ventata di aria fresca e di buonumore in città.

“Lugano al verde” è sostenuto dalle AIL SA (Aziende Industriali di Lugano). Collaborazioni e Partner di “Lugano al verde”: Il Museo Cantonale di Storia Naturale e, in ordine alfabetico: l’Alleanza Territorio e Biodiversità con Abitat, ProFrutteti, ProSpecieRara e WWF; l’Associazione Amici del torchio di Sonvico con Capriasca Ambiente, Viva Gandria e Uniti per Brè; l’Istituto i2A; il Festival della sostenibilità; il Centro  professionale del verde di Mezzana e Jardin Suisse.

Dove & quando

Lugano al Verde alla Tortona Design Week
Design Center Ex-Ansaldo
Via Tortona 54, Milano
Lugano al verde
Tortona Design Week
#tortonadesignweek
#designcenter

(Foto di Sabrina Montiglia)

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.