scegliere giusta fresatrice
Fai da te

Principali caratteristiche di una fresatrice ed i vari tipi di frese

Fresare significa lavorare il legno con l’ausilio di una fresatrice. Una fresatrice è una macchina elettrica rotante nella quale si inserisce uno strumento di taglio (chiamato fresa) che, grazie al movimento circolatorio che acquisisce ed al movimento longitudinale che si da alla fresatrice inizia a lavorare il pezzo.

Esistono molteplici forme di frese a seconda del lavoro che si vuole fare. La fresatura è un lavoro raccomandato per esperti del bricolage in quanto a prescindere dalla difficoltà insita nell’operazione, la fresatrice e le frese, se si vuole ottenere una qualità accettabile, non sono esattamente strumenti economici e soprattutto le lame, hanno bisogno di manutenzione (vanno affilate costantemente).

Esistono diversi tipi di macchine fresatrici (di superficie, scanalatrici, universali…).

Analizzeremo soprattutto le fresatrici di superficie in quanto sono le più versatili ed utilizzate. Con questa tipologia di strumento si possono fresare scanalature, profili, spigoli e si possono addirittura fresare orifizi allungati o fresare ricalcando una forma prestabilita.

Anche se questo articolo tratta del legno, è giusto ricordare che oltre a questo possono essere fresati diversi materiali tra i quali metalli, plastica, materiali acrilici e molti altri.

Le principali caratteristiche di una fresatrice sono:

  • Per fresare legni morbidi ed agglomerati è sufficiente una potenza di 500 w. Per fresare altri materiali come per esempio legnami duri, plastica ecc. sarà necessaria più potenza (a partire da 800 w);
  • VELOCITÀ. È importante che le fresatrici presentino una regolazione elettronica di velocità o per lo meno varie velocità, per adattarle al tipo e durezza del materiale che si sta lavorando. La velocità massima deve essere minimo di 22000 rotazioni al minuto.
  • PROFONDITÀ DEL TAGLIO. È molto importante scegliere una macchina che garantisca una profondità di taglio massima che si adatti ai lavori che si vogliono realizzare. Questa profondità di taglio massima dev’essere di almeno 40mm (alcune macchine arrivano ai 65mm). Alcune macchine hanno incluso un apparato micrometrico per aggiustare al millimetri la profondità di taglio;
  • DIAMETRO DELLE PINZE. È molto raccomandabile che la macchina abbia pinze da 6 e 8 mm per poter adattare un maggior numero di lame. Per lavori più importanti, si possono trovare anche pinze da 12mm (va tenuto in conto in questi casi particolari che la frestrice dovrà avere una potenza di almeno 1400 w). Ad ogni modo, per lavori di bricolage casalinghi saranno più che sufficienti pinze da 6 o 8mm;
  • Quanto meno pesi, più maneggiabile sarà la macchina, e quanto più peso, più stabile sarà. Per il bricolage è raccomandabile un peso contenuto tra 2 e 4kg approssimativamente.
  • La guida parallela è imprescindibile e normalmente le fresatrici ce l’hanno di serie. Altri accessori interessanti possono essere: guide per stampi (per creare linee curve), guide per fare circoli, l’aspiratore di polvere di legno ecc.

Altre caratteristiche come la facilità di maneggio, la comodità o la morbidezza del motore solo possono essere comprovate con la macchina accesa. Alcune fresatrici sono possono essere convertite in affilatrici cambiando la base ed inserendo il disco per affilare.

È importante anche la marca, non solo per l’affidabilità e garanzia se no per il servizio post vendita. La nostra raccomandazione è che si comprino fresatrici di marche conosciute.

Potrebbero anche interessarti...

Nessun commento

    Rispondi

    This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.