Designer

Intervista alla graphic designer svedese Lina Gustafson

(For English version click here)

Lina Gustaf profile pictureCosa ti ha spinto a diventare una graphic designer?

Durante gli anni delle superiori mi sono innamorata delle lettere e dei caratteri stampati, non ne avevo mai abbastanza delle loro forme.

Combinare font, immagini, colori e forme non mi ha mai annoiata, questo amore è diventato sempre più grande e mi ha spinta a scoprire il mondo delle fantasie e dei motivi su tessuto.

Puoi parlarci un po’ di cosa vuol dire attualmente fare la graphic designer in Svezia?

Non è facile, qui i graphic designer freelance sono tantissimi e questo porta a una concorrenza spietata sul campo. E’ anche vero però che, essendo così numerosi, possiamo scambiare tra noi le idee creative e trovare nuova ispirazione.

Che tipo di ispirazione c’è dietro i tuoi lavori?

Devo essere sincera, in questo momento mi vengono in mente solo risposte scontate. Trovo molta ispirazione da motivi e forme che trovo in Natura e nella vita quotidiana. E’ una sfida avvincente voler trasformare queste fantasie in illustrazioni

Traggo ispirazione ed energia creativa anche dagli altri artisti attivi in diversi campi dell’arte, come il design, le illustrazioni, l’arte, la street art, l’arte tessile, la moda…

Di solito queste ispirazioni le trovo viaggiando, andando in giro per musei, ma anche su Instagram e Pinterest, dalle sfilate di moda in streaming su internet, l’art street che trovo sul mio percorso, i libri nuovi e vecchi sulla natura, su artisti, differenti epoche artistiche ecc.

Alcune persone che mi ispirano sono, ad esempio, Henrik Vibskov, Bernhard Willhelm, Jean-Charles de Castelbajac, Nathalie Du Pasquier, Karl Grandin, Asger Juel Larsen, Linnéa N Kolbäck, April Rose (Rainbow Kimono), Bea Szenfeld e Maxjenny.

LINAGUSTAF Cotton flowers poster sold by fromskane com

Poster Fiori di Cotone by Lina Gustafson

Cosa ti piace di più del tuo processo creativo?

Il momento nel quale perdo la cognizione del tempo e dello spazio e vengo assorbita completamente dal lavoro. Potrei andare avanti a disegnare e creare per ore!

Quali prodotti stai lanciando quest’anno?

Purtroppo non posso dire molto sulle novità perché sto lavorando con un nuovo cliente a un progetto segreto. Non mi piace non poter dire nulla, ma fa parte del mestiere di designer e fino a lavoro ultimato non posso condividere con gli altri ciò che mi sta impegnando così tanto.

Spesso bisogna attendere a lungo prima che il mondo possa vedere il risultato finale di quanto un designer ha realizzato. Però posso dire che ho lavorato a delle stampe su tessuto per un nuovo brand e che sarà disponibile in Svezia dal prossimo Autunno.

LINAGUSTAF Cherokee prints to the right for Monki

Stampa Cherokee (destra) per Monki by by Lina Gustafson

Che tipo di consiglio daresti a chi ha intenzione di iniziare il lavoro di graphic designer?

E’ sempre meglio iniziare da piccoli lavori e poi, man mano che si acquisiscono esperienza e conoscenze, accettare progetti sempre un po’ più impegnativi e grandi.

Portate sempre con voi un blocco note e buttate giù subito tutte le idee che vi vengono mente!

LINAGUSTAF Sketchbook

Sketchbook by Lina Gustafson

Il portfolio online di Lina Gustafsson: www.linagustaf.com

Lina Gustafson su Instagram: www.instagram.com/linagustaf

Potrebbero anche interessarti...

1 commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.