Benefici delle piante grasse in casa
Casa green

Piante grasse in casa: i benefici

Si può essere appassionati o meno di giardinaggio, desiderare una casa piena di piante quasi come fosse un vivaio o preferire il minimalismo, si possono amare i fiori, i colori e il verde o semplicemente trovare un modo per riempire quei vasi che ci hanno regalato, fatto sta che allestire un angolo green nella propria casa, che sia interno o esterno non ha importanza, può avere un grande impatto sulla propria vita.

C’è chi sostiene che le piante andrebbero collocate necessariamente all’esterno, poiché, soprattutto di notte, non favoriscono una buona ossigenazione degli ambienti, ma questo è vero solo in parte. Esistono piante che, al contrario, è altamente consigliabile avere in casa per le loro proprietà purificatrici.

In generale le piante rivestono un ruolo molto importante in un’abitazione, soprattutto negli appartamenti collocati in grandi metropoli come Milano, Roma, Torino, magari in zone particolarmente trafficate, dove l’esigenza di circondarsi di verde è maggiore. Molte volte, specie nelle grandi città, l’aria è più inquinata che altrove e non sempre si ha la possibilità di vivere vicino ad aree verdi, come giardini, parchi, o di poter beneficiare di un giardino annesso alla propria abitazione. Ecco dunque che in questi casi, riuscire a riservare uno spazio della propria casa, seppur piccolo, alle piante, diventa essenziale.

Queste infatti possiedono numerosi benefici per la salute fisica e mentale di chi vi abita, in modo particolare se ci riferiamo alle piante grasse. Di fatto, sono note per essere piuttosto semplici da gestire, molto resistenti ai diversi tipi di ambienti e altamente benefiche per l’organismo.

Reperirle, poi, è altrettanto semplice, anche quando si vive nelle grandi metropoli del Paese.

Potrai trovare un vivaio di piante grasse a Roma, Milano, Bologna, Catania e in molte altre città, infatti, con facilità, procurarti le tue piante grasse da abitazione senza eccessivo sforzo e godere di tutti i benefici che queste arrecano alla salute.

Ma quali sono, nello specifico, questi effetti salutari che caratterizzano le piante grasse?

Aiutano a concentrarsi

Possedere un angolo verde allestito in prossimità della propria postazione di lavoro, ma anche in un’area dedicata al relax, che sia interno o esterno alle quattro mura, favorisce l’attenzione, la concentrazione e la memorizzazione.

Le piante, infatti, conferiscono armonia all’ambiente e incrementano l’ossigenazione della stanza, supportando quindi le attività che richiedono attenzione e maggiore lavoro mentale.

Prevengono le malattie

Le piante grasse hanno la funzione di regolare l’umidità negli ambienti interni, aiutando così a prevenire i più comuni malanni di stagione, che si diffondono negli spazi chiusi, come raffreddore, tosse, mal di gola. Grazie al naturale rilascio di acqua nell’aria, contribuiscono anche a mantenere la pelle morbida e idratata.

Purificano l’aria

Le piante grasse rientrano in quella tipologia di piante che purificato l’aria dalle tossine e da quei composti organici che normalmente popolano l’aria degli ambienti domestici. Favoriscono, quindi, il mantenimento di un ambiente meno inquinato, anche grazie alla loro capacità di ridurre l’accumulo di monossido di carbonio, normalmente presente nelle case collocate in aree molto trafficate della città.

Rilasciano ossigeno

Le piante grasse sono perfette da posizionare in qualunque stanza della casa, poiché a differenza di molte altre piante, non rilasciano anidride carbonica, ma producono ossigeno anche di notte. Bene dunque includerle anche nell’arredamento della camera da letto, in quanto favoriscono la purificazione dell’aria.

Sono facili da gestire

Spesso si rinuncia a tenere piante in casa o sul proprio balcone, perché richiedono molta cura e manutenzione. Le piante grasse, invece, sono molto facili da gestire. Richiedono prevalentemente luce e sono sensibili al freddo intenso, ma allo stesso tempo non necessitano di essere innaffiate spesso e sono resistenti anche al sole e al clima molto caldo.

Si possono quindi lasciare in casa, senza l’impegno di dar loro acqua di frequente, anche quando si parte per le vacanze, certi di ritrovarle vive e vegete al proprio ritorno.

Image credit: it.depositphotos.com

You Might Also Like...

Lascia un commento

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.