Scelta del materasso in convivenza
Zona notte

Meglio due materassi singoli o uno matrimoniale?

Quando ci si prepara alla convivenza con il proprio partner, arriva il momento in cui si devono prendere moltissime decisioni riguardanti la casa in cui si andrà ad abitare: gli impianti, l’arredamento, le decorazioni.

È necessario trovare una soluzione a migliaia di quesiti; uno dei più gettonati è sicuramente quello che riguarda la camera da letto: è preferibile acquistare ed avvicinare due materassi singoli o tenerne uno matrimoniale?

Sicuramente, le tendenze sono cambiate e, se fino a qualche anno fa quasi tutti optavano per l’opzione del materasso grande e unico, oggi i motivi che spingono a muoversi nell’altra direzione sono diversi e rappresentano la conseguenza dell’esperienza individuale e del progresso della società.

scelta-materassi-singolo-matrimoniale-1

Condividere il nido coniugale con un’altra persona a volte può risultare problematico: se questa si muove spesso durante la notte, tenderà a provocare delle “vibrazioni” anche all’altra parte del letto; con due materassi, invece, il problema non si pone.

Un secondo vantaggio del materasso singolo è dato dal fatto che girarlo e spostarlo risulterà molto meno faticoso rispetto all’energia richiesta per eseguire la stessa operazione con un materasso che, in termini di volume e di peso, è semplicemente il doppio.

Questo è un dato di cui deve tener conto soprattutto chi soffre di mal di schiena. Meno fatica è richiesta anche quando bisogna togliere le fodere, lavarle e rimetterle.

Se uno dei due partner, inoltre, ha particolari esigenze o semplicemente preferisce dormire su un materasso morbido anziché rigido, non dovrà arrivare ad un compromesso: ognuno è libero di scegliere la propria metà.

Lo stesso discorso può esser fatto relativamente alla rete; se si decide di acquistarne una elettrica, il partner non sarà obbligato a fare altrettanto. In alternativa, può essere acquistata anche una rete matrimoniale che può aiutare a tenere vicini i due materassi.

scelta-materassi-singolo-matrimoniale-3

L’unico fatto negativo che si può riscontrare è legato allo scalino che potrebbe crearsi tra un materasso singolo e l’altro. Chi ama dormire occupando tutta la superficie del letto, con il materasso singolo rischia, infatti, di svegliarsi con un bel mal di schiena.

Ma anche a questo, ovviamente, c’è una soluzione: prima di tutto, è possibile inserire i due materassi in un sacco coprimaterasso matrimoniale che li tenga uniti; e se questo non bastasse, si può acquistare anche un sotto-lenzuolo che abbia degli angoli resistenti e degli elastici di qualità in grado di tenere ancora più saldo il tutto.

Potrebbero anche interessarti...

Nessun commento

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.