quadri pareti come dare personalita
Idee e consigli

Come dare personalità alle pareti di casa

La tua casa è arredata alla perfezione, ma sembra che manchi qualcosa? Dai un’occhiata alle pareti e ti sembrano troppo grandi e vuote, ma non sai da che parte iniziare per allestirle?

Lasciare i muri spogli rende gli spazi vuoti e privi di personalità, perché ciò che appendi racconta chi sei e la tua storia. Fotografie, quadri d’arte incorniciati, poster: tutto aiuta nel dare alla tua casa maggiore spessore culturale e personalità.

Vediamo insieme alcuni suggerimenti per ottenere il meglio dalle tue pareti:

Il primo passo per decorare una parete, e forse anche quello che dà più filo da torcere, è trovare il posizionamento corretto per ogni pezzo che si vorrà appendere. Non importa che si tratti di un’unica opera d’arte o tanti piccoli quadretti, scegliere dove inserirli è lo step più scoraggiante, al punto che spesso si rimanda il momento, in attesa della giusta ispirazione. Per qualche misterioso motivo, infatti, in molti cadono nell’errore di appendere foto e quadri troppo in alto, ma un’altezza o in una posizione errata danno una sensazione di disordine e disarmonia.

Il mondo dell’arredamento ha preso spunto dalle gallerie d’arte e dai musei per ufficializzare una regola generale per avere i quadri all’altezza degli occhi: traccia una linea immaginaria orizzontale che attraversa i quadri partendo da 160 cm da terra pe quelli di medie dimensioni, 100/120 cm per quelli molto grandi.

Riempire una grande parete bianca intimidisce un po’, ma si può fare affidamento sulla scelta di un unico grande quadro, una stampa o una fotografia d’autore per rendere le cose più semplici. Scegli un pezzo che ti piaccia molto e che abbia un significato per te, in modo che non ti stufi vederlo ogni giorno. Sarà anche un piacevole spunto di conversazione con gli ospiti, garantito.

Evita pezzi di grandi dimensioni che non ti dicono nulla, a meno che non siano per stanze di servizio o per ambienti diversi da quelli quotidiani come una casa delle vacanze, il monolocale che mettete a disposizione su Airbnb ecc. E se l’idea di un pezzo unico non ti fa impazzire, valuta i quadri doppi o trittici, perfetti da appendere sopra il divano o un letto matrimoniale.

Una delle nostre idee preferite per l’arredamento della parete del soggiorno è trasformare un semplice muro in una galleria d’arte, un modo divertente per riempire gli spazi mettendo in mostra una bella collezione i tuoi pezzi preferiti, otterrai una vera e propria collezione.

Per evitare un effetto noioso non usare il metodo della griglia, ma considera ancora prima di piantare il primo chiodo come giocheranno tra loro i diversi elementi. C’è una continuità di tema, di colore, di forme? Crea una mappa di tutto ciò che vuoi appendere e guarda come comunicano i diversi elementi. Puoi partire dal pezzo forte e aggiungere gli altri secondari intorno o alternare le opere d’arte, ad esempio, con uno specchio, un orologio o persino un tappeto, un intreccio in macramé o un telo etnico.

Per un maggiore equilibrio visivo consigliamo di scegliere pezzi che siano affini con lo stile di arredamento circostante, ma non ci sono limiti alla fantasia e alla creatività!

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.