Fai da te

Come decorare col fai da te le placche di vecchia fattura e malridotte

Le abitazioni necessitano periodicamente di manutenzione. Che sia ordinaria o straordinaria, ci sono una serie di controlli da effettuare per assicurarsi che l’impianto elettrico e idrico funzionino correttamente.

Ovviamente non si tratta solo di questo: ci sono dei piccoli accorgimenti che fanno la differenza, soprattutto in fatto di estetica e presentazione della casa.

Aldilà dei vari interventi estetici legati all’arredamento, quello che spesso salta all’occhio in una stanza sono le placche degli interruttori, che col tempo possono rovinarsi o presentare segni di usura.

Prima di scoprire come decorare col fai da te le placche, vi diamo un suggerimento: se state pensando di acquistare placche nuove per la vostra casa o per l’ufficio, le migliori sono le Bticino Matix, le LivingLight e le Vimar plana, che si contraddistinguono per i design innovativi e versatili e per l’ottima qualità del materiale di costruzione.

Acquistando questi tipi di placche difficilmente avrete bisogno di porre rimedio con azioni di manutenzione, cosa che invece bisogna fare con le placche di vecchia fattura.

Placche decorate fai da te

Foto via Pinterest

Decorare le placche col fai da te: materiali

Le placche di casa sono malridotte e necessitano di un operazione di restauro per renderle più belle alla vista, prima di scoprire come decorare gli interruttori, vediamo di cosa abbiamo bisogno.

Ci occorre dell’aggrappante, della vernice protettiva, dei decori su carta, della colla vinilica diluita, delle piccole tegole, le forbici, un giornale, dell’alcool, dei pennelli, la carta vetrata e la colla a caldo.

Dopo essersi assicurati di avere tutto il materiale a portata di mano si può iniziare la parte decorativa delle placche degli interruttori. Ricordiamo che si tratta di un lavoro di precisione, per cui è consigliato a chi ha particolare manualità e familiarità con il fai da te e i lavoretti decorativi, anche se leggendo, scoprirete delle valide alternative per chi non è molto pratico.

Placche decorate con il fai da te

Foto via Pinterest

Decorare le placche col fai da te: procedimento

La prima cosa da fare è sgrassare accuratamente le placche, bisogna pulirle per bene, per farlo utilizzare dell’alcool e della carta di giornale, al termine assicurarsi che sia stato rimosso ogni segno di grasso che generalmente viene lasciato dalle dita.

Lasciare asciugare le placche e carteggiarle con della carta vetrata a grana media, prendere un pennello di dimensioni medie e passare l’aggrappante, che avrà la funzione di far aderire il lavoro di decorazione sulla placca. Successivamente, con del colore acrilico, dipingere tutta l’area della placca. La scelta del colore è a proprio gusto!

Far asciugare il colore e, intanto, ritagliare le decorazioni scelte e con della colla vinilica diluita con un po’ d’acqua o quella specifica per découpage farle aderire perfettamente alla superficie della placca.

Con questi semplici passaggi, si otterrà un lavoro perfetto e le vecchie placche torneranno ad avere un aspetto piacevole ed armonioso, nonché personalizzato.

Nel caso siate molto bravi con la pittura, un altro buon consiglio è quello di dipingere con colori acrilici direttamente sulle placche degli interruttori dei disegni o delle decorazioni. Se, invece, non avete particolare dimestichezza con il fai da te, una buona e pratica soluzione è quella di utilizzare degli adesivi da applicare sulla superficie.

Potrebbero anche interessarti...

Nessun commento

    Rispondi

    This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.