posizionamento google ecommerce arredamento
Blog

Migliorare il posizionamento Google per ecommerce di arredamento

Hai aperto un ecommerce di oggetti d’arredamento ma sei deluso dai risultati ottenuti fino ad ora? È arrivato il momento di pensare a come migliorare il posizionamento Google per il tuo ecommerce, soprattutto in un settore pieno di concorrenti come quello dell’arredamento e dei complementi d’arredo.

Se ti consigliamo di affidarti ad una web agency a Milano, o in un’altra città, per poter ottenere un risultato professionale, è anche vero che iniziare a conoscere come comportarti ti potrà aiutare a migliorare il tuo sito e anche il rapporto con la tua potenziale clientela.  Ecco, quindi, come migliorare il posizionamento Google se hai un ecommerce di oggetti di arredamento.

Ecommerce di arredamento, migliorare il posizionamento con la SEO

L’ottimizzazione SEO di un sito di ecommerce è il primo passo per rendere la tua attività più florida, e per acquisire nuovi clienti. Tuttavia, fare un generico riferimento alla SEO potrebbe non portare da nessuna parte. Una buona web agency ti dovrà proporre un percorso strutturato grazie al quale migliorare il posizionamento del tuo sito e sbaragliare la concorrenza.

Il primo passo è sicuramente quello costituito dalla scelta delle parole chiave. Bisogna, infatti, pensare che un sito di ecommerce, prima di diventare il “porto sicuro” di tanti clienti, la scelta d’elezione per molti di questi, dovrà farsi conoscere.

Questo traguardo si potrà raggiungere proprio puntando sulle keyword migliori. Infatti, un utente che sia alla ricerca di un oggetto, ma che non abbia ancora a disposizione un ecommerce di riferimento, farà una semplice ricerca per parole chiave si Google. Pensando ad un ecommerce di oggetti d’arredamento il tuo cliente potrebbe scrivere:

“lampada rossa per scrivania”

Come potrai notare, avrà utilizzato delle semplici parole chiave, che però, se presenti nel tuo sito, potranno portare il cliente a visitarlo prima di altri. Quindi, nel momento in cui si valuteranno le parole chiave sarà necessario prendere in considerazione il così detto Search Intent.

Questo è, essenzialmente, l’obiettivo che l’utente aveva in mente effettuando la ricerca. Google è in grado di individuare questo intento finale, e di proporre, per ogni obiettivo, una soluzione differente. Nel caso di un ecommerce l’intento da prediligere sarà quello commerciale e transazionale.

Solo chi sia effettivamente alla ricerca di un prodotto da comprare dovrà essere portato verso il tuo ecommerce, e quindi la ricerca e l’utilizzo delle giuste parole chiave sarà essenziale proprio per incontrare tale intento.

Ecommerce di arredamento, migliorare la struttura del sito

Per migliorare il posizionamento Google di un ecommerce di arredamento sarà essenziale anche migliorare la struttura del sito stesso. Un sito che non si riesca a navigare sarà controproducente, e porterà il cliente potenziale ad abbandonare la sua missione.

Ecco che, quindi, bisognerà controllare che:

  • Il sito si carichi in pochi secondi
  • Il tuo ecommerce abbia menu facili da navigare e categorie chiare
  • L’utente possa fare acquisti facilmente
  • Ci siano pagine di categoria e dedicate ai prodotti che contengano descrizioni ottimizzate, chiare e comprensibili anche per gli utenti meno attenti

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.