pareti divisorie ufficio
Studio e ufficio

Pareti divisorie ufficio: tra estetica e funzionalità!

A cura di Francesca Tessarollo
Prima Posizione Srl

Le pareti divisorie per ufficio sono al tempo stesso un elemento di arredo e di divisione degli spazi. I vantaggi che presentano sono quindi sia di natura estetica che funzionale; per questo motivo sono una soluzione adottata in molti uffici, con esiti più che soddisfacenti!

Quando si deve provvedere all’arredo e alla sistemazione di un ufficio, la prima cosa da tenere in considerazione è la divisione degli spazi: spesso gli ambienti si presentano come un unico open space, che è necessario suddividere con una certa oculatezza per fare in modo di rendere il lavoro di tutti più facile e, elemento da non sottovalutare, in modo da conferire all’ufficio una certa “forma” e un certo stile.

In questo senso, le pareti divisorie ufficio sono a dir poco provvidenziali! Esistono, certo, altri tipi di metodi per creare degli ambienti più piccoli e raccolti all’interno dello spazio aperto di un ufficio (per esempio il cartongesso), ma rispetto a questi, le pareti divisorie presentano numerosi vantaggi.

team pareti divisorie ufficio

Facili da montare e smontare, non essendo delle strutture permanenti permettono anche di mantenere una certa flessibilità nel caso si decida, col tempo, di modificare l’organizzazione dell’ufficio e, di conseguenza, la disposizione degli spazi.

Oltre ad essere facilmente montabili e smontabili, le pareti divisorie presentano anche il vantaggio di essere particolarmente versatili e adattabili facilmente in qualsiasi contesto in cui vengano inserite.

Nel caso di un ufficio già esistente in cui sia necessario riadattare gli spazi e creare nuovi ambienti, quindi, ricorrendo alle pareti divisorie per ufficio si potrà trovare velocemente una soluzione!

Non necessitano nemmeno di particolare manutenzione: per fare un esempio, non serve ritinteggiarle!

Oltre a dividere gli spazi in modo “visivo”, in alcuni casi le pareti divisorie permettono di isolare i diversi spazi anche dal punto di visto sonoro: chi lavora o ha lavorato in un open space sa bene che uno degli svantaggi maggiori di questa tipologia di ambiente lavorativo consiste nell’essere disturbati, e quindi distratti, da altre persone che telefonano, discutono tra di loro e così via.

Alcuni modelli di pareti divisorie sono anche fonoassorbenti, e riducono quindi i rumori.

pareti divisorie trasparenti

Le pareti divisorie per ufficio sono quindi particolarmente vantaggiose dal punto di vista pratico e funzionale ma, come anticipato, vengono scelte anche per i benefici estetici che sono in grado si apportare ad ogni ufficio.

Esistono infatti diversi tipi di pareti divisorie, e ogni tipologia è personalizzabile a seconda delle preferenze di stile.

Le classiche pareti trasparenti, perfette per dividere gli spazi lasciando però una certa luminosità e un senso di ampiezza ed ariosità all’ambiente, possono infatti essere decorate con delle pellicole apposite, diventando quindi un vero e proprio elemento decorativo.

Per chi cerca una soluzione d’arredo vera e propria, la soluzione è invece rappresentata dalle pareti attrezzate, che oltre a dividere gli spazi, contengono spazi di archiviazione e possono essere considerate come dei veri e propri mobili.

In conclusione, se sei alla ricerca di un elemento divisorio che sia allo stesso tempo un elemento di decoro e di arredo, e che presenti dei vantaggi sia dal punto di vista della praticità che dello stile, le pareti divisorie sono quelle che fanno al caso tuo!

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.